HomeAltre NotizieLaratta: «A Rosarno è cambiato poco o nulla»

Laratta: «A Rosarno è cambiato poco o nulla»

Pubblicato il

L'On Franco Laratta con i migrantiROSARNO – Nella mattinata di ieri il parlamentare del Pd, Franco Laratta, ha fatto tappa a Rosarno, per una ricognizione pre-natalizia al Campo d’Accoglienza di contrada Testa dell’Acqua. Contemporaneamente, i giovani del Centro Sociologico di Catanzaro, hanno fatto visita all’ufficio “Protezione Civile” del comune Medmeo portando vestiti e medicinali per gli extracomunitari africani presenti sul territorio.

Il sindaco Elisabetta Tripodi ha ricevuto l’On. Laratta nel suo ufficio e, dopo una breve conversazione, i due si sono trasferiti al campo di contrada Testa dell’ Acqua, per portare solidarietà ma, soprattutto, «per meglio comprendere lo stato in cui versa la popolazione africana» giunta a Rosarno per la raccolta agrumaria.

«Nonostante i proclami a mezzo stampa, sia da parte del Governo centrale che della Regione Calabria – ha subito chiosato il parlamentare – mi sembra di capire che qui sia cambiato poco o nulla». Secondo il politico «non bisogna pensare che l’immigrazione sia un fastidio, nè che gli immigrati rubino lavoro ai nostri figli». Bisogna iniziare a inquadrare l’immigrazione per quello che è «una grande opportunità per una regione come la nostra», solamente «investendo concretamente su questa risorsa e creando condizioni di agibilità per chi decide di venire qui a lavorare si potrà uscire dall’impasse».

Laratta, prima di lasciare Rosarno, ha auspicato  che «anche a livello regionale gli impegni presi in questi anni vengano rispettati». Ha inoltre promesso «di parlare della situazione direttamente con il ministro per la Cooperazione Andrea Riccardi», che già sapeva di questa visita di solidarietà.

Non si sono fatte attendere le risposte del sindaco Tripodi: «quella del Campo d’Accoglienza – ha spiegato l’amministratrice – è una cosa provvisoria ma necessaria in questo arco di tempo». Si tratta infatti di «una sorta di tampone, in attesa che vengano realizzati, con dei fondi della Regione Calabria, 34 alloggi su dei beni confiscati alla ‘ndrangheta». L’inizio dei lavori è previsto per l’anno 2012/13, in modo da risolvere, nel più breve tempo possibile, il problema principale: quello dell’alloggio.

Francesco Comandè

Ultimi Articoli

Gioia, consegnato un nuovo scuolabus

Il mezzo consentirà di offrire il servizio di trasporto ad altri 20 bambini

“I love Lego” è boom di visitatori: più di 15mila persone hanno ammirato l’esposizione dei mattoncini colorati più famosi al mondo

La mostra, allestita nella Pinacoteca di Reggio Calabria, è stata prorogata fino al 2 marzo prossimo

Estorsioni e intimidazioni per avere il controllo su Gallico: 18 misure cautelari

L'operazione coinvolge 40 persone ed è scaturita dall'omicidio di Francesco Catalano, avvenuto il 14 febbraio del 2019

Associazione mafiosa, omicidio, estorsione: 17 persone arrestate

Reggio, l’operazione “Gallicò” è stats eseguita da carabinieri e polizia

Taurianova, in arrivo fondi Pnrr per aderire alla Piattaforma digitale nazionale

L’assessore Monteleone: «Maggiore sicurezza nel trattamento dei dati significa migliorare trasparenza nella gestione dei fondi e democrazia dei cittadini»

Nesci (Fdi) su accordo di coesione: «La Calabria viaggi spedita verso le riforme che la rendono competitiva»

L'eurodeputato di Fratelli d'Italia commenta la firma di questa mattina al porto di Gioia Tauro, alla presenza del presidente del Consiglio

Consegnata la Jeep Renegade messa in palio da Coop Master 3.0 con il concorso “Insegui i tuoi premi”

Grande entusiasmo per la vincita del premio finale del concorso organizzato dalla rete di supermercati COOP Master 3.0 della Calabria