Lab Donne: La detenuta Caterina racconta la sua storia

Doppio appuntamento quest’anno per il Lab Donne in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Il primo di carattere preventivo, riguardante la salute. Domenica 24 infatti alle 15 e 30 ci sarà a Sala Fallara uno screening gratuito grazie al contributo di Salvatore Marafioti, chirurgo senologo dell’ospedale di Polistena, e Aurelio Naborrini, ecografista senologo dell’ospedale di Melito Porto Salvo.

A seguire, alle 17.30, inizierà l’incontro dibattito che avrà come protagonista Caterina, detenuta del carcere di Reggio Calabria, condannata per l’omicidio del marito, che racconterà ai presenti la sua storia. Una storia di violenza, di buio, di sottomissione.

Interverranno poi Agostino Siviglia, garante regionale di diritti dei detenuti, Davide Lucisano, sostituto procuratore del tribunale di Palmi, Miriam Del Giacomo, portavoce della questura di Reggio Calabria, Gabriele Lombardo, Comandante della Compagnia dei carabinieri di Gioia Tauro, e Giancarlo Salvemini, comandante della Capitaneria di porto.

A fare da cornice al tutto ci sarà un’opera del Maestro Cosimo Allera e l’attenzione di tutti i partecipanti per un racconto che merita rispetto, comprensione e apertura mentale.