HomeAltre NotizieIl mio Natale

Il mio Natale

Pubblicato il

Mi avevano accolto con emozione e tanta gioia. Avevano organizzato una grande festa, mi raccontarono dopo molti anni.

Anche zio Luigi partecipò. Abitudinario e schivo, non era il tipo che la vigilia usciva di casa. Aveva fatto questo sforzo, in quell’anno, proprio per me. Eh già! Un lontano Natale in cui entravo in una famiglia.

Le ore di volo furono tante. Il Messico era al di là dell’oceano, ma io dormivo senza accorgermi di ciò che accadeva e di cosa sarebbe stato di me.

Si chiedevano tutti che forma avesse il mio viso, gli occhi, il nasino o il colore dei capelli. Se fossi minuscola o aggraziata, sottopeso o armoniosa. Mi chiamarono Sara. E la canzone cantata da Venditti è la mia preferita, perché per me la primavera era giunta, per fortuna.

Sapete, non vi è sensazione più bella che ritrovarsi “dentro” un pacco di regalo ed essere “il regalo”.

Ci apprestavamo a preparare il cenone con i miei bambini, intenti a scartare i regali, assieme ai nonni.

Rivedevo nei loro occhi le emozioni che ebbi io in quel lontano Natale ed in quelli che seguirono.

Fui fortunata, ma davvero!

E poi conobbi Sandro all’Università di Milano, mentre preparavo Procedura Penale. Lui era in fase di stesura della tesi e curioso di conoscermi, attaccò bottone.

Ci abilitammo alla professione legale ed oggi esercitiamo in centro, da oramai 14 anni.

Sotto l’albero, trovai anche tante altre persone che mi inondarono di affetto… e al diavolo le chiacchiere: “donare amore” è un superlativo per pochi.

Ultimi Articoli

Taurianova, bar frequentato da pregiudicati: licenza sospesa per 15 giorni

È il quinto nella sola Piana di Gioia Tauro

Palmi, c’è l’ok della Giunta al consuntivo 2023

L’assessore Celi: «Abbiamo ridotto il disavanzo di amministrazione, obiettivo che garantisce la sostenibilità delle finanze comunali»

La Cooperativa Futura di Maropati al centro di un progetto europeo sul benessere dei giovani post-pandemia

Dal 17 al 20 aprile sarà sede di un meeting internazionale. Protagonisti anche gli studenti del "Rechichi" di Polistena

I giovani di Cinquefrondi in udienza dal Papa

Venerdì 19 Aprile i giovani della Parrocchia San Michele Arcangelo di Cinquefrondi incontreranno Papa...

141 milioni per il definitivo dell’ospedale della Piana. Mattiani: «Grazie a Occhiuto per il lavoro incessante»

Un decreto del commissario ad acta stanza un'importante somma da destinare all'opera attesa da più di un decennio

Gli alunni dell’IC San Francesco di Palmi nominati ANAS Ambassador

La scuola ha aderito a un progetto di educazione stradale accreditato al Ministero

Ranuccio: «Sul tema dell’ospedale sono schierato accanto al presidente Occhiuto»

Il sindaco di Palmi commenta lo stanziamento di fondi per il progetto definitivo della struttura sanitaria attuato tramite decreto del commissario ad acta