Il calcio calabrese alla riscossa

0
383
palmese siracusa
foto da uspalmese1912.it

Interessanti novità per quanto riguarda il calcio calabrese arrivano dal girone I del campionato di serie D che questa settimana, con la quarta vittoria consecutiva della Vigor Lamezia, ha visto compiersi ciò che fino a pochi mesi fa sembrava un miraggio. La Vigor ha infatti compiuto la sua personale missione quasi impossibile battendo in trasferta il Noto per 1-2 e abbandonando così l’ultima posizione della classifica nella quale era stata relegata da un campionato iniziato sotto una cattiva stella. La squadra calabrese è scesa in campo con le migliori premesse, sfruttando la scia positiva di una vittoria sulla Palmese e di ben due pareggi ottenuti contro Agropoli e Reggina. Alla luce di queste valutazioni, prevedere un’altra vittoria in trasferta non sarebbe stato difficile per gli esperti di William Hill e il calcio scommesse italiano che ogni settimana affida alle migliori competenze i pronostici sui risultati delle gare legate alle più importanti serie di campionato.

Durante la gara contro il Noto, i biancoverdi di mister Antonio Gatto hanno sfoderato da subito un attacco che fin dal 1′ di gioco ha portato in vantaggio la squadra con la rete di Spanò. I padroni di casa dal canto loro non hanno subito gli eventi in maniera passiva, infatti la risposta dei siciliani è arrivata prontamente all’11’ con la rete del pareggio messa a segno da Cozza. La partita è proseguita in modo piuttosto equilibrato fino al 79′ quando i biancoverdi sono tornati definitivamente in vantaggio grazie a Malerba che con il suo goal ha avvicinato la squadra alla sospirata salvezza. Con questa importante vittoria sul Noto la Vigor Lamezia supera lo Scordia e si piazza finalmente vicino all’area playout ad appena 5 punti di distanza dal Gelbison con il quale si incontrerà domenica prossima. Settimana positiva anche per la Reggina che batte il Rende 2-1 e per la Vibonese che si impone sullo Scordia per 1-0. La vittoria della Reggina è stata sofferta ma ha evitato un pericoloso scivolone in classifica dal momento che la squadra è arrivata al Granillo avendo alle spalle tre gare negative accompagnate da prestazioni deludenti che si sono ripetute anche in quest’ultima partita malgrado la sua superiorità numerica in campo. Protagonisti della partita Oggiano con una rete piazzata dal dischetto e Forgione che ha messo a segno il secondo goal. In teoria la Reggina non avrebbe dovuto lasciare spazio all’avversario che invece è riuscito a mettere in cantiere un goal al 9’ del secondo tempo.

La storia insegna che a undici gare dalla fine del campionato può ancora succedere di tutto e con la vittoria contro il Rende la Reggina arriva quarta in classifica a quota 39 punti seguita pericolosamente dall’Aversa Normanna che la distanzia di soli 2 punti. Ad occupare i primi tre posti della classifica ritroviamo come al solito la Cavese con 52 punti seguita dai 48 punti del Siracusa e della Frattese, che questa settimana ha ottenuto un soddisfacente pareggio in trasferta contro il Gragnano mentre Cavese e Siracusa hanno proseguito la loro ascesa continuando a vincere.