HomeAltre NotizieI lavoratori della De Masi costruzioni proclamano 20 ore di sciopero

I lavoratori della De Masi costruzioni proclamano 20 ore di sciopero

Pubblicato il

Riceviamo e pubblichiamo:
Si è svolta, promossa da FIM – FIOM – UILM della Calabria e dalle RSA, l’assemblea dei lavoratori della De Masi Costruzioni srl per discutere le iniziative da prendere a difesa del lavoro e delle prospettive industriali.

Dalle notizie di cui siamo venuti a conoscenza in questi giorni è venuta meno la mediazione del Governo tra la De Masi e le Banche tanto da ipotizzarsi drammaticamente l’apertura a fine anno delle procedure di licenziamento dei 40 lavoratori in forze, con conseguenze anche sulle altre aziende.

L’assemblea per contrastare questa situazione proclama lo stato di agitazione e affida alle OO.SS. ed alle RSA un pacchetto di 20 ore di sciopero.

L’assemblea indice una giornata di sciopero con manifestazione per giovedì 13 novembre ’14 a Reggio Calabria davanti alla Prefettura e si riserva di promuovere altre eventuali iniziative anche a Roma.

Il Governo così come la Regione e le Istituzioni locali devono continuare, e non rinunciare a premere sugli Istituti Bancari interessati per risolvere l’annoso e non più tollerabile contenzioso finanziario aperto.

La De Masi è un modello industriale, un’azienda produttiva, in una regione drammaticamente colpita dalla crisi, che non può e non deve chiudere a causa di una pressione inaccettabile delle Banche e dalla oppressione criminale.
Gioia Tauro, 04/11/2014
FIM – FIOM – UILM della Calabria

Ultimi Articoli

Comizi a Gioia Tauro: Mariarosaria Russo apre “in bellezza”

Il percorso verso le elezioni amministrative 2024 della Città di Gioia Tauro è ormai...

Blitz dei carabinieri alla Tonnara di Palmi: sequestrati 15 chili di pesce avariato pronto per essere venduto

Elevate sanzioni per più di seimila euro a carico degli ambulanti

Camera Minorile di Palmi si avvia alla conclusione il progetto di educazione alla legalità

Importante progetto dedicato alle devianze minorili, che ha coinvolto diversi soggetti istituzionali e imprenditori locali

Taurianova, la biblioteca Renda riapre le porte

Riapre le porte, dopo sette anni di chiusura, la biblioteca comunale Antonio Renda -...

Comizi a Gioia Tauro: Mariarosaria Russo apre “in bellezza”

Il percorso verso le elezioni amministrative 2024 della Città di Gioia Tauro è ormai...

Libertà e regole tra musica e diritto secondo Sabino Cassese

Il professore è intervenuto da remoto al Festival Nazionale che si è svolto a Palmi

Come regolare lo smartphone per salvaguardare gli occhi

Lo smartphone è il dispositivo elettronico più utilizzato in assoluto, il quale è posseduto...