HomeAltre NotizieGioia: Celebrato il funerale di Francesca Agresta

Gioia: Celebrato il funerale di Francesca Agresta

Pubblicato il

GIOIA TAURO (6 luglio 2011) – «Guai agli uomini perversi e sanguinari, era meglio per quegli uomini se non fossero mai nati». E’ questo uno dei passaggi più forti dell’omelia (ascolta) del parroco del Duomo di Gioia Tauro, don Francesco Laruffa,  durante la celebrazione dei funerali di Francesca Agresta, la ragazza barbaramente uccisa sabato scorso.

don Francesco Laruffa

La chiesa gremita di parenti e familiari ha accolto la bara intorno alle 15. La celebrazione è avvenuta nel tardo pomeriggio alle 17, mentre nelle ore precedenti è stata istituita, sempre all’interno della chiesa, la camera ardente.
«Ho scelto la pagina della parabola della pecorella smarrita, nonostante sia inusuale, perché ci troviamo in uno smarrimento tra tragedia e speranza – ha detto ancora il sacerdote – è necessario liberarci dall’odio, dal rancore, e dai giudizi, ora è il momento del silenzio».

Grande compostezza tra i familiari e gli amici della vittima, a cui sono giunte parole di conforto. La comunità ha partecipato impietrita e in silenzio alla cerimonia.
Commossi gli amici della ragazza, che al termine della celebrazione hanno letto una lettera di saluto e addio all’amica. Palloncini bianchi sono volati in cielo all’uscita della bara dalla Chiesa.
Durante le ore della celebrazione e della camera ardente la maggior parte delle attività commerciali è rimasta chiusa per partecipare al lutto cittadino indetto dall’amministrazione comunale.

Angela Angilletta

Ultimi Articoli

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Libertà e regole tra musica e diritto secondo Sabino Cassese

Il professore è intervenuto da remoto al Festival Nazionale che si è svolto a Palmi

Come regolare lo smartphone per salvaguardare gli occhi

Lo smartphone è il dispositivo elettronico più utilizzato in assoluto, il quale è posseduto...