HomeAltre NotizieGioia: avviato l'iter per l'assegnazione dei beni confiscati

Gioia: avviato l’iter per l’assegnazione dei beni confiscati

Pubblicato il

Riceviamo e pubblichiamo:

I campi della Valle del Marro

Continua, tutta incentrata sulla concretezza delle azioni e sulla trasparenza amministrativa, l’attività politica dell’Amministrazione Comunale di Gioia Tauro improntata al raggiungimento degli obiettivi della Legalità e dello Sviluppo.

Ieri – a seguito della pubblicazione di un avviso di selezione pubblica per la concessione di quattordici beni immobili confiscati alla criminalità organizzata – la Commissione presieduta dal Responsabile del Settore Assetto del Territorio Arch. Francesco Mangione, in diretta video sul sito internet del comune di Gioia Tauro, ha proceduto alla prima fase della selezione. E’ stato così compiuto il primo importante passo per garantire alla Città di Gioia Tauro la migliore possibilità di uso di questi beni, simbolo di una presa di possesso della Istituzione Comunale di una parte del territorio che deve essere restituita alla popolazione, sotto forma di servizi e vantaggi sociali.

Soddisfazione del Sindaco, avv. Renato Bellofiore, che ha ribadito che «la restituzione alla società di una parte dei patrimoni confiscati alle criminalità organizzata è un segnale importante che testimonia il nostro lavoro per la crescita socioeconomica della città. I nostri cittadini possono essere consapevoli che l’operato delle Istituzioni è rivolto verso la legalità. I beni confiscati sono una ricchezza per la Città, rappresentano una occasione di aggregazione e sviluppo, soprattutto per i soggetti più svantaggiati che – negli obiettivi della legge 109/96 – trovano un’occasione di riscatto e di progresso. Tutta l’Amministrazione Comunale è fortemente convinta del forte valore morale e simbolico che discende dall’assegnazione di tali beni a chi, in maniera costruttiva, può dare un contributo forte e capace di dare un volto rinnovato alla nostra terra».

Numerosa è stata la partecipazione alla selezione da parte di associazioni di volontariato e culturali che operano nel territorio calabrese e che, con uno spirito di agonismo tutto orientato alla costruzione di opere di legalità, concorrono alla procedura di assegnazione.

Fra pochi giorni verrà dato seguito alle fasi successive della procedura di aggiudicazione.

Ultimi Articoli

Ue, Denis Nesci: «La scelta su Von Der Leyen coerente con il risultato del 9 giugno»

L'europarlamentare di Fdi: «Il nostro paese è un interlocutore imprescindibile e necessario in ambito europeo»

Applausi per “Vurrìa” al teatro Manfroce di Palmi

L'opera è stata scritta dall'attore cosentino Matteo Lombardo

Dalla Calabria alla Francia per una grande “festa italiana”

Una grande “festa italiana” ha ospitato gli stand di vere e proprie eccellenze del settore enogastronomico italiano, con la Calabria tra i protagonisti

Taurianova, Biasi: «Tolleranza zero contro i furti d’acqua»

Il sindaco avvisa i cittadini che sono iniziati controlli a tappeto in tutto il territorio per risalire a eventuali allacci irregolari

Sequestrati al Porto di Gioia Tauro due droni diretti in Libia

I mezzi a uso bellico hanno una stazza pari a oltre 3 tonnellate per una lunghezza di oltre 10 metri ed una apertura alare di circa 20 metri

Nasce a Palmi “Spazio futuro”, movimento politico fondato dal sindaco Ranuccio

Il nuovo spazio ha come obiettivo quello di rispondere alle esigenze di ogni individuo

Felici e Conflenti compie 10 anni: il 4 luglio la conferenza stampa di presentazione

Appuntamento dal 23 al 27 luglio prossimi per un'edizione speciale e un cartellone ricco di eventi