Gioia: Aperto lo sportello d’ascolto Aid

0
979

GIOIA TAURO – Lo sportello d’ascolto dell’Associazione Italiana Dislessia è ufficialmente aperto, ed è stato inaugurato lo scorso 12 settembre a Sala Fallara.

Chiunque abbia bisogno potrà recarsi il mercoledì pomeriggio al comune di Gioia Tauro, prendendo un appuntamento telefonico.

A comunicarlo, durante l’incontro è stata la stessa responsabile Francesca Moricca, alla presenza tra gli altri del sindaco Giuseppe Pedà, che ha dato il via all’iniziativa sottolineando la propria disponibilità e vicinanza a problematiche come quella in questione.

In molti hanno preso parte all’iniziativa, come il vicesindaco Annamaria Stanganelli, l’assessore all’istruzione Francesco Toscano, e il consigliere regionale Giuseppe Giordano.

“La regione Calabria è stata una delle prime a formulare una legge regionale e le relative linee guida sui disturbi specifici dell’apprendimento, – ha detto il consigliere – inserendo l’uso di strumenti compensativi e misure dispensative durante l’espletamento delle prove concorsuali pubbliche”.

Significativo l’intervento di Adelaide Laganà, presidente provinciale AID, accompagnata dalle formatrici Luciana Ventriglia e Maria Concetta De Masi , e dalla docente Francesca Frachea.

“Lo sportello d’ ascolto sul territorio rappresenta un punto di riferimento importante che coinvolge famiglia, sanità, società e scuola, – ha detto – considerando che nella complessità del nostro tempo , sviluppare competenze non è un accumulo di informazioni e conoscenze ma di strategie che aiutano qualsiasi futuro cittadino a muoversi nella società”.

Da buona insegnante infine Francesca Frachea, in rappresentanza dell’ ADIC (associazione donne insegnanti calabresi), ha parlato dell’importanza della formazione dei docenti “che non deve essere statica ma costante e innovativa lungo la carriera scolastica”.