HomeAltre NotizieGioia: A scuola di legalità col Capitano Cinnirella

Gioia: A scuola di legalità col Capitano Cinnirella

Pubblicato il

GIOIA TAURO – Una lezione alternativa quella che ha coinvolto stamattina gli alunni del Liceo “Giovanni Paolo II” di Gioia Tauro e i piccoli studenti della scuola elementare “Giovanni XXIII”.

Il loro professore per un giorno è stato il Capitano della Compagnia dei Carabinieri della città del porto Francesco Cinnirella, supportato dal Maresciallo Giuseppe Cerro, che ha parlato loro di legalità con la semplicità e la comprensione con cui ci si deve rivolgere ai giovani.

“In una città come Gioia Tauro, – ha detto – non è facile né fare il carabiniere né fare il cittadino. Ma soprattutto essere liberi. E per esserlo non bisogna indossare una divisa. Basta avere il coraggio di esprimere le proprie idee.

IMG_0540Chi sceglie la via della ‘ndgrangheta, – ha aggiunto – ha due possibilità davanti a sé: rimanere ucciso o rimanere in carcere per anni. Non conviene stare dalla parte della ‘ndrangheta quindi perchè prima o poi si deve pagare il conto”.

I ragazzi hanno dimostrato un vivo interesse verso le parole del Capitano e il lavoro svolto dai militari, dando prova di un più rafforzato sentimento di vicinanza nei confronti dell’Arma dei Carabinieri.

Tante infatti le domande e le curiosità di grandi e piccoli che facevano a gara per poter parlare con il Capitano.

La carriera militare, la mafia, gli arresti, l’omertà e molti altri gli argomenti messi in discussione durante l’iniziativa, che ha avuto luogo in occasione del bicentenario dalla fondazione dell’Arma dei Carabinieri, e fortemente voluta da una delle docenti, Mariella Calogero, supportata dal vicepreside Luciano Ardissone e dal preside don Albino Caratozzolo.

“Prima conoscete, istruitevi, e poi siate cittadini liberi. – ha concluso il Capitano davanti agli occhi attenti degli alunni – Lo studio dev’essere il pane dell’anima”.

Si potrebbe definire una lezione di legalità quella di oggi insomma, fatta di positività, ottimismo e voglia di ribalta, in cui banalità e dubbi erano completamente banditi.

Una sola certezza: la libertà dell’animo che porta ad una vita piena e realmente vissuta.

Ultimi Articoli

Palmi: una Casa, tanta Cultura e… poca cura

Ieri pomeriggio, durante un convegno che si è tenuto nell'Auditorium dell'edificio intitolato a Leonida Repaci, una amara scoperta: una discarica in giardino e servizi igienici inavvicinabili

Prevenire il binge drinking e il tabagismo negli adolescenti: alla “De-Zerbi-Milone” di Palmi l’incontro del Leo Club

Si è svolto ieri mattina l'incontro dal titolo “Alcol, tabacco e adolescenti: preveniamo binge drinking e tabagismo” organizzato dal Leo Club Palmi

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Tremila euro in libri per la biblioteca “Renda”

Tremila euro per l’acquisto di libri per l’infanzia e l’adolescenza sono stati donati dal...

Concorso “Balconi fioriti” a Palmi: un’idea per rendere più bella la città

L'amministrazione comunale ha indetto la prima edizione della manifestazione gratuita e aperta a tutti i residenti

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Libertà e regole tra musica e diritto secondo Sabino Cassese

Il professore è intervenuto da remoto al Festival Nazionale che si è svolto a Palmi