HomeAltre NotizieFurto meeting sport e legalità: l'intervento di Petullà

Furto meeting sport e legalità: l’intervento di Petullà

Pubblicato il

Riceviamo e pubblichiamo:

Esprimo al Centro Sportivo Wolf Sporting, come pure all’AL.PA TOURIST – nella persona del Presidente, dott.ssa Patrizia Alessio – il più vicino sentimento di solidarietà per il subito furto dei proventi, il cui utilizzo avrebbe dovuto coprire le spese del primo Meeting Nazionale dello Sport e della Legalità.

Oltre a essere chiaramente riprovevole, il gesto si carica di un ulteriore aggravante, poiché mortifica uno spazio dall’operosa valenza aggregativa ed educativa, che dispone di un considerevole potenziale di socialità e di partecipazione democratica, difficilmente ritrovabile nel panorama dell’associazionismo.

Il Centro Sportivo Wolf Sporting si colloca in un ampio orizzonte di valori e di pratiche esperienziali – individuali e collettive – ormai profondamente radicati nel tessuto del nostro territorio.

Le sue connotazioni consentono di esprimersi all’interno di una mediazione avanzata tra il recupero di identità e la proposta formativa di coinvolgenti e inclusivi percorsi di legalità, volti ad aiutare il giovane nei suoi rapporti con sé e con gli altri. Interessante appare il surriferito incontro, intitolato “IO SONO FABRIZIO”, promosso in memoria dei cari Fabrizio Pioli e Tony Battaglia.

L’interpretazione di un’esigenza societaria di grande e nobile portata, questa, che incoraggia ulteriormente a elaborare – dotando di senso – gli eventi che hanno drammaticamente segnato il recente passato.

L’auspicio è che il Centro Sportivo possa essere realmente sostenuto – e a ogni livello – attraverso una rete di collaborazione, capace di accogliere e prendersi carico delle specificità delle sue istanze progettuali.

A Taurianova, d’altra parte, la costruzione di una più ampia corresponsabilità – volta ad attivare e mantenere, tra tutte le forze sane, costruttive dinamiche relazionali – si rende alquanto urgente, tenendo conto che la rappresentazione situazionale della comunità sembra distinguersi, nonostante certi profusi sforzi, per una persistente frammentarietà culturale di fondo, come pure per l’assenza di un ideale, capace di generare un sistema di saperi e un sentimento di appartenenza.

Mimmo Petullà
(Sociologo)

Ultimi Articoli

Palmi: una Casa, tanta Cultura e… poca cura

Ieri pomeriggio, durante un convegno che si è tenuto nell'Auditorium dell'edificio intitolato a Leonida Repaci, una amara scoperta: una discarica in giardino e servizi igienici inavvicinabili

Prevenire il binge drinking e il tabagismo negli adolescenti: alla “De-Zerbi-Milone” di Palmi l’incontro del Leo Club

Si è svolto ieri mattina l'incontro dal titolo “Alcol, tabacco e adolescenti: preveniamo binge drinking e tabagismo” organizzato dal Leo Club Palmi

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Tremila euro in libri per la biblioteca “Renda”

Tremila euro per l’acquisto di libri per l’infanzia e l’adolescenza sono stati donati dal...

Concorso “Balconi fioriti” a Palmi: un’idea per rendere più bella la città

L'amministrazione comunale ha indetto la prima edizione della manifestazione gratuita e aperta a tutti i residenti

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Libertà e regole tra musica e diritto secondo Sabino Cassese

Il professore è intervenuto da remoto al Festival Nazionale che si è svolto a Palmi