HomeCronacaDelitto Giuseppe Priolo, la Squadra mobile arresta sei persone

Delitto Giuseppe Priolo, la Squadra mobile arresta sei persone

Pubblicato il

 

Giuseppe Priolo

GIOIA TAURO – La Polizia ha arrestato a Gioia Tauro sei persone accusate dell’omicidio di Giuseppe Priolo, di 52 anni, avvenuto il 26 febbraio 2012 nell’ambito di una faida di ‘ndrangheta.

I sei arresti sono stati fatti dal Commissariato di Gioia Tauro e dalla Squadra mobile di Reggio Calabria in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa su richiesta della Procura della Repubblica di Palmi, che ha diretto le indagini.

Giuseppe Priolo, secondo quanto riferito dagli investigatori, era legato da vincoli familiari ai componenti della cosca Piromalli, egemone nella Piana di Gioia Tauro. Il suo assassinio sarebbe da collegare alla faida tra la famiglia Priolo e quella dei Brandimante-Perri, nell’ambito della quale sono avvenuti numerosi omicidi e tentati omicidi.

Le indagini sulla faida, il 17 marzo scorso, avevano gia’ portato all’arresto del latitante Vincenzo Perri, accusato dell’omicidio di Vincenzo Priolo, nipote di Giuseppe Priolo.

Ultimi Articoli

I giovani di Cinquefrondi in udienza dal Papa

Venerdì 19 Aprile i giovani della Parrocchia San Michele Arcangelo di Cinquefrondi incontreranno Papa...

Due studenti del “Piria” di Rosarno fra le eccellenze calabresi a Bruxelles

Si è conclusa con grande successo la prima edizione dell'iniziativa promossa dalla Regione Calabria

Ok in Consiglio Metropolitano a variazioni di bilancio per il Villaggio della Solidarietà di San Ferdinando

Disco verde anche per il finanziamento per un progetto con l'AgID e il sostegno al Torneo di calcio a 5 delle Regioni

Operazione “Game over”: smantellata una rete di spacciatori nella Piana

L’operazione è dei carabinieri della compagnia di Taurianova

Ok in Consiglio Metropolitano a variazioni di bilancio per il Villaggio della Solidarietà di San Ferdinando

Disco verde anche per il finanziamento per un progetto con l'AgID e il sostegno al Torneo di calcio a 5 delle Regioni

Operazione “Game over”: smantellata una rete di spacciatori nella Piana

L’operazione è dei carabinieri della compagnia di Taurianova

Operazione Game Over, il sindaco di Taurianova ringrazia i Carabinieri

Biasi: «La nostra Compagnia dell’Arma si conferma un baluardo determinata e radicata»