HomeCronacaCosa mia: le richieste dei Pm nel rito abbreviato

Cosa mia: le richieste dei Pm nel rito abbreviato

Pubblicato il

PALMI – Richieste di condanna per tutti e ventitré i soggetti coinvolti nell’operazione di Polizia denominata “Cosa mia”, giudicati con rito abbreviato. Roberto Di Palma e Giovanni Musarò, Pubblici ministeri della Dda Reggina, non hanno fatto sconti a nessuno, ed hanno richiesto reclusioni che vanno da un minimo di un anno e otto mesi, ad un massimo di vent’anni.

Otto anni di reclusione ciascuno per Rocco Carbone, Vincenzo Gioffrè, Massimo Aricò, Vincenzo Barone, Pasquale Casadonte, Antonino Ficarra, Roberto Ficarra, Domenico Gallico (classe ’73) e, Vincenzo e Rosario Sgrò; nove anni e quattro mesi la richiesta per Elena Sgrò, dodici anni per Antonio Dinaro, Italia Antonella Gallico, Lucia Gallico, Carmelo Sgrò, dieci anni per Maria Antonietta Gallico e Giulia Iannino; quattro anni e quattro mesi di reclusione per Gaetano Giuseppe Santaiti, un anno e otto mesi per Vincenzo Caccamo, così come per Francesco Campagna, Alberto e Giovanni Cedro. Vent’anni, invece, a Umberto Bellocco, considerato il capo dell’omonima cosca.

“Cosa mia” è il maxi processo che ha smantellato i vertici delle cosche Gallico-Sgro-Morgante-Sciglitano di Palmi, e Bruzzise-Parrello di Seminara e Barritteri, scaturito da un’operazione portata avanti dalla Polizia del Commissariato di Palmi, che ha scoperti gli interessi delle famiglie per i lavori di ammodernamento dell’A3. Ma anche omicidi, estorsioni e minacce.

Interessi e contatti che oltrepassavano i confini della Regione Calabria e si estendevano al nord, fin su in Emilia Romagna.
Viviana Minasi

Ultimi Articoli

Il comune di S.Ferdinando entra in Fondazione Mask per favorire l’occupazione giovanile

Gaetano: «Vogliamo offrire grandi opportunità alle generazioni più piccole che faticano a entrare nel mondo del lavoro»

Per “Teatro chiama terra”, di scena a Polistena Le gratitudini di Delphine de Vigan

L'opera, adattamento dell'omonimo romanzo, rientra tra gli eventi promossi dal centro di sperimentazione Dracma

Erasmus+ conferma la dimensione europea del “Pizi” di Palmi

L'Istituto già al lavoro per i prossimi progetti di mobilità internazionale che coinvolgeranno studenti e docenti fino al 2027

L’8 marzo a Palmi tra iniziative itineranti e dialoghi d’arte al femminile

Diversi gli appuntamenti promossi dall'assessorato alle politiche sociali

Maxi sequestro di armi e droga nella Locride

L’arsenale e la droga erano in parte nascosti all’interno di un’intercapedine creata ad hoc nel sottotetto di un’abitazione

Intimidazione a Monsignor Nostro, la solidarietà del Gruppo Goel

«Certi dell'intervento fattivo delle forze dell'ordine»

La Polizia locale di Palmi in campo per il contrasto al gioco d’azzardo: sanzioni per 30mila euro

Dai controlli sono emerse diverse violazioni da parte dei gestori delle sale e dei distributori dei giochi