HomeAltre NotizieCondannato a quattro anni don Antonello Tropea

Condannato a quattro anni don Antonello Tropea

Pubblicato il

Don Antonello Tropea è stato condannato a quattro anni di reclusione per prostituzione minorile, detenzione di materiale pedopornografico e adescamento di un minorenne, ma assolto per altri capi d’imputazione.

Il sacerdote 44enne, ex parroco di Messignadi, una frazione di Oppido, è stato giudicato con rito abbreviato dal gup del Tribunale di Reggio Calabria.

I legali di don Antonello Tropea, Andrea e Giuseppe Alvaro, hanno dichiarato all’Ansa di voler conoscere le motivazioni della sentenza per presentare appello.

L’arresto

Il religioso è stato arrestato (leggi l’articolo) nel dicembre scorso dalla squadra mobile di Reggio Calabria.

Pochi giorni dopo l’arresto, avvenuto il 18 dicembre 2015, don Antonello Tropea è stato sottoposto agli arresti domiciliari in una località lontana dalla Calabria.

L’attività di indagine condotta dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria, guidata dal dirigente Francesco Rattà e coordinata dalla locale Procura della Repubblica, è iniziata nel marzo del 2015, quando il sacerdote è stato fermato a bordo di un’auto con un ragazzino, in un luogo poco frequentato e nascosto. Insospettiti da quella scena, gli agenti di polizia sono risaliti al ragazzo che era in macchina con il sacerdote, e lo hanno interrogato. Il ragazzo, un 17enne, ha riconosciuto in fotografia don Antonello Tropea, ed ha raccontato di averlo conosciuto in una chat per omosessuali; il sacerdote si è presentato al minorenne con altro nome, non riferendo naturalmente di essere un prete. Il ragazzo aveva inoltre raccontato di aver ricevuto da don Tropea 20 euro per un rapporto sessuale in auto.

Ultimi Articoli

Villa, anziani vittime di truffa: denunciata una coppia di partenopei

I carabinieri sono riusciti a individuare e bloccare i due malviventi

“Libera fortezza”, il Tribunale di Palmi emette la sentenza

Tra gli assolti anche Franco Cutano difeso dagli avvocati Rosanna Certo del Foro di Palmi e Luca Cianferoni del Foro di Roma, con la collaborazione dell’avvocato Annamaria Calderazzo del Foro di Palmi

Reggio, denunciato un uomo per lesioni e rapina: ha sottratto un cane aggredendo il proprietario

Il 32enne è stato sottoposto a obbligo di firma. La vittima è in cura con una prognosi di 10 giorni

G7, Nesci: «Spostata l’attenzione dei Grandi del pianeta sul Mezzogiorno»

L'eurodeputato FdI-Ecr: «Il consenso unanime sul Piano Mattei avrà ricadute dirette sull’Europa, sul nostro Paese e soprattutto sul Mezzogiorno»

Villa, anziani vittime di truffa: denunciata una coppia di partenopei

I carabinieri sono riusciti a individuare e bloccare i due malviventi

“Libera fortezza”, il Tribunale di Palmi emette la sentenza

Tra gli assolti anche Franco Cutano difeso dagli avvocati Rosanna Certo del Foro di Palmi e Luca Cianferoni del Foro di Roma, con la collaborazione dell’avvocato Annamaria Calderazzo del Foro di Palmi

Reggio, denunciato un uomo per lesioni e rapina: ha sottratto un cane aggredendo il proprietario

Il 32enne è stato sottoposto a obbligo di firma. La vittima è in cura con una prognosi di 10 giorni