HomePoliticaCittanova: notificata una diffida della Prefettura sul bilancio di previsione

Cittanova: notificata una diffida della Prefettura sul bilancio di previsione

Pubblicato il


La questione del bilancio e’ tornata al centro del dibattito politico, dopo che la Prefettura di Reggio Calabria ha inviato al comune di Cittanova una diffida per l’inosservanza degli obblighi relativi all’approvazione del bilancio di previsione 2016.

Nello specifico nella nota della prefettura, recepita dagli uffici comunali lo scorso nove giugno, si legge: “non risulta che, alla data odierna, il consiglio di codesto comune, sebbene la giunta abbia approvato il relativo schema, abbia provveduto a deliberare il bilancio di previsione relativo all’esercizio finanziario in corso entro il termine previsto (30 aprile 2016 ndr)”.

Appena ricevuta la notifica dell’atto, l’ex assessore al bilancio e oggi consigliere di minoranza, Giuseppe D’angeli, ha esternato i suoi dubbi sulla vicenda: “il 17 maggio 2016, – ha dichiarato – in occasione della riunione della prima commissione consiliare, presieduta da Roberto Sorbara, la maggioranza del sindaco Cosentino ha riferito che lo schema di previsione non era pronto, oggi, dopo la diffida della Prefettura – ha proseguito D’angeli – apprendiamo invece che l’approvazione dello schema di bilancio di previsione 2016 era avvenuta con deliberazione datata al 28 aprile, data largamente antecedente alla riunione consiliare”.

“E’ strano – ha aggiunto il consigliere di minoranza – che la data di pubblicazione della delibera dello schema di bilancio sull’albo pretorio, corrisponda alla data della diffida prefettizia anche se l’approvazione era avvenuta molto tempo prima”.

Al termine delle sue considerazioni D’Angeli ha affermato : “mancano capacità e competenze in seno all’amministrazione comunale. Forse andrebbe sostituito il delegato al bilancio, il sindaco probabilmente é troppo oberato di impegni per dedicarsi anche al bilancio dell’ente”.

E’ sereno, dal canto suo il primo cittadino, Francesco Cosentino, che ha dichiarato che sarà convocato il consiglio comunale in ottemperanza alla diffida prefettizia e ha aggiunto che il ritardo della pubblicazione rispetto alla data di approvazione dello schema di bilancio e’ da imputare a questioni prettamente tecniche e non addebitabili all’amministrazione.

“I dati di bilancio – ha concluso Cosentino – sono regolari e nulla ne impedisce l’approvazione”.

Intanto domani, martedì 14 giugno alle ore 18, si terrà la riunione della prima commissione consiliare per decidere sul parere obbligatorio sul bilancio preventivo 2016.

Ultimi Articoli

Pallacanestro Palmi vince il Torneo Primavera Under 15M Fip

Un finale di stagione ricco di soddisfazioni per la Pallacanestro Palmi ASD, che dopo tanti anni torna alla vittoria in un torneo giovanile Fip.

Antonio Orso nella storia di Gioia Tauro

Il ricordo di Amalia Frascà, socia Adic

S. Ferdinando, danno fuoco a un’auto e scappano: due denunce

La vettura data alle fiamme sostava vicino a delle abitazioni e a delle aree verdi che, fortunatamente, non hanno subito danneggiamenti

Polistena, l’ANPI discute su energia e ambiente

Un dibattito “contro il degrado e lo sfruttamento del nostro territorio naturale, della nostra...

Palmi, debito rifiuti Arrical: il movimento Faro incontra i vertici dell’Autorità di gestione

La somma debitoria di 754mila euro non sarebbe stata ancora contestata dal Comune e e i ruoli sarebbero stati già trasmessi all'ente di riscossione

L’Autonomia differenziata è legge. Conia: “L’Italia il Paese delle disuguaglianze”

«L’Italia una e indivisibile nata dalla Resistenza si avvia a diventare il Paese delle...

Crisi idrica, Ranuccio: «Presto ordinanza con sanzioni per abusivi e trasgressori»

Palmi, il sindaco determinato a combattere ogni forma di irregolarità per arginare il problema della mancanza di acqua in città