HomePoliticaCittanova, l'opposizione attacca: «L'amministrazione ha nascosto un disavanzo da 860mila euro»

Cittanova, l’opposizione attacca: «L’amministrazione ha nascosto un disavanzo da 860mila euro»

Pubblicato il

Nella seduta di ieri del Consiglio Comunale, riunito per deliberare l’assestamento generale di bilancio e la salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2023, si è assistito all’ennesima votazione a colpi di maggioranza ormai ridotta a lumicino vista la fuoriuscita di parte di essa.

Lo scenario, nonostante i numeri risicati, è rimasto lo stesso che ha contraddistinto tutta la consiliatura: brevissima relazione del Sindaco che assicura che tutto è a posto ed i conti in ordine, per poi invece scoprire, come già avvenne con il rendiconto per l’esercizio 2016, grazie alla Corte dei Conti che ha bocciato l’operato di questa compagine amministrativa, dando ragione alle rilevazioni fatte dal nostro gruppo consiliare “Per Cittanova 4.0 Cannatà Sindaco” e rimarcando che le comunicazioni dell’amministrazione non erano conformi alla verità dei fatti, avendo nascosto un buco di bilancio di quasi 400mila euro.

Oggi abbiamo evidenziato che l’amministrazione comunale non ha rispettato e non intende rispettare addirittura le delibere precedentemente approvate da loro stessi, che oltre a dimostrare risultati di amministrazione costantemente negativi prevedevano un piano di rientro finanziario spalmato sul triennio 2023/24/25; inoltre abbiamo evidenziato che è stato nascosto un ulteriore disavanzo di circa 860mila euro che graverà tutto sulla futura amministrazione (essendo non dichiarato nel 2023). Naturalmente i consiglieri di maggioranza non hanno accettato la nostra proposta di rinviare il punto all’ordine del giorno per potersi ravvedere, accettando il ragionamento del Sindaco che comunque ha detto che lui accetta ad occhi chiusi la documentazione prodotta dagli uffici scaricando su di essi eventuali responsabilità.

Alla discussione per il bene del nostro paese l’attuale amministrazione fa alzare la mano della propria maggioranza per portare avanti la sua politica di “nascondere” le proprie debolezze finanziare ed aumentare la “spesa allegra” in previsione della prossima campagna elettorale.

Ad oggi i documenti ufficiali confermano che la prossima amministrazione partirà già con un debito di oltre un milione di euro: sperando che non lo facciano ulteriormente crescere in questo scorcio di consiliatura!

Naturalmente il Sindaco ha presentato il punto all’ordine del giorno odierno dicendo che era tutto a posto; la stessa cosa (“è tutto a posto e non c’è nulla da ripianare”) l’aveva detta due consigli fa per poi ritornare sui propri passi, ammettere l’errore, e rifare un altro consiglio comunale. Allora aveva “dimenticato” di dichiarare solo quasi 700mila euro di “buco”, che sommate all’odierno quasi un milione di euro portano a quasi due milioni di euro in meno.

Nonostante il precedente, recente e riconosciuto “errore” di giudizio, la sua maggioranza continua a credere che non possa sbagliare, anche se le evidenze (delibere consiliari da loro approvate) dimostrano che, almeno in campo finanziario, i convincimenti dell’attuale Sindaco sono distinti e distanti dalla verità.

Ultimi Articoli

Riscossione tributi a Taurianova, il Consiglio approva la svolta: servizio sperimentale per un anno a nuovo agente

l sindaco Biasi: «Equità, trasparenza, collaborazione dei cittadini per migliorare le attività»

S.Cristina: 12 ragazzi lanciano una raccolta fondi online per organizzare le manifestazioni estive

Il gruppo di giovani già lo scorso anno ha promosso eventi durante le serate di luglio e agosto

San Giorgio Morgeto, i Carabinieri forestali salvano cinque cuccioli di cane

I piccoli sono stati subito presi in cura dai militari ed affidati alle cure del canile di Oppido Mamertina

Quarta stagione consecutiva in casa OmiFer Franco Tigano Palmi per capitan Gitto

Dopo la conferma del timoniere Andrea Radici, umbro di Città di Castello, la OmiFer...

Riscossione tributi a Taurianova, il Consiglio approva la svolta: servizio sperimentale per un anno a nuovo agente

l sindaco Biasi: «Equità, trasparenza, collaborazione dei cittadini per migliorare le attività»

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Elezioni a Gioia Tauro, le promesse di Simona Scarcella

È stato un weekend importante per le imminenti elezioni amministrative del Comune di Gioia Tauro,...