HomeLavoroCaso Via Lattea Spa, regolarizzata la posizione di due lavoratori. Successo della...

Caso Via Lattea Spa, regolarizzata la posizione di due lavoratori. Successo della Filcams Cgil

Pubblicato il

Nei giorni scorsi siamo riusciti a chiudere un importante accordo con la società Via Lattea Spa a marchio Euronics.

Lo scorso 10 marzo due lavoratori del punto vendita Euronics di Villa San Giovanni venivano trasferiti a Catania con decorrenza il 13 dello stesso mese. 

Secondo l’azienda, le motivazioni che avevano indotto il trasferimento dei lavoratori, un full time e un part time a 24 ore, afferivano ad un presunto calo di fatturato nel p.v. di Villa San Giovanni e un contestuale incremento nel p.v. di Catania.

Grazie all’intervento della Filcams Cgil il trasferimento è stato subito impugnato e, con l’ausilio dell’avvocato della categoria Giuseppe Parisi, si è provveduto a presentare il ricorso contro il trasferimento secondo le previsioni ex art. 700 c.p.c..

A questo punto, l’azienda, chiamata in causa presso il Tribunale di Catania ha disposto il rientro dei due lavoratori nella propria sede originaria di lavoro.

Inoltre, da una verifica effettuata sui cedolini paga dei lavoratori abbiamo riscontrato che gli stessi prestavano servizio con un livello inferiore rispetto le previsioni del CCNL Commercio ovvero con la qualifica di aiuto commesso 5° livello mentre il CCNL prevede il riconoscimento del 4° dopo i primi 18 mesi dall’assunzione. Anche per questa problematica come Filcams Cgil abbiamo provveduto ad assistere i lavoratori nel denunciare l’irregolarità presso l’ITL competente definendo nei giorni scorsi l’accordo per il riconoscimento del livello denunciato.     

Questo serve per far capire che se i lavoratori decidono di denunciare, ci sono gli strumenti di legge per far valere i propri diritti e le proprie tutele.

Come Filcams Cgil, siamo consapevoli delle difficoltà che ci sono nel nostro territorio e delle paure che spesso alimentano i pensieri di lavoratrici e lavoratori. Siamo però convinti, che solo attraverso l’unità dei lavoratori e soprattutto attraverso la consapevolezza dei propri diritti, si potrà costruire un mondo equo, dove le imprese ed i lavoratori discutono e si confrontano nel merito delle problematiche e senza ricatti e prevaricazioni.

Come Filcams Cgil siamo convinti che il lavoro è ancora tanto da fare e noi siamo pronti a fare la nostra parte fino in fondo.

Ultimi Articoli

Autorità portuale, Pasquale Faraone nominato segretario generale

Il dirigente subentra ad Alessandro Guerri che ha lasciato l'incarico ricoperto dallo scorso gennaio

Il premio “Stefano Viola“ a Davide Possanzini: l’accoglienza di Falcomatà

Il sindaco: «Eroe di una Reggina da serie A, ci ricorda chi siamo stati e chi vogliamo tornare a essere»

Gioia Tauro: Minaccia di morte sui social da parte delle “Brigate Rosse”, identificato l’autore dai Carabinieri

I Carabinieri hanno identificato e deferito l'autore delle minacce di morte pubblicate sui social...

Cultura e fede in don Francesco Laruffa

L’intitolazione della Sala Biblioteca a don Francesco Laruffa nella scuola secondaria di primo grado...

Sciopero lavoratori Decathlon a Gioia Tauro, la Cgil: «Lanciato un segnale forte»

I segretari Valentino e Romano fanno sapere che continueranno a sostenere i dipendenti nell'affermazione dei diritti fino a quando le aziende non cambieranno atteggiamento

Lavoratori Decathlon in sciopero questa mattina: «Vogliamo condizioni migliori»

Il sit in di protesta si svolgerà davanti al punto vendita di Gioia Tauro dalle 10e30 alle 11e30

Agostinelli a Roma promuove il porto di Gioia Tauro: «È l’alfiere della portualità italiana»

l presidente dell’Autorità di sistema portuale dei mari Tirreno meridionale e Ionio ha partecipato al convegno intitolato “Mediterraneo e nuove sfide – Storia, cultura e sviluppo”