Bellofiore sugli abusivi: «La legalità non conosce compromessi e mezze misure»

0
868
Bellofiore
Renato Bellofiore

Riceviamo e pubblichiamo:

Renato Bellofiore, sindaco di Gioia Tauro

Apprendo dalla lettura dei quotidiani di ieri che la questione del commercio itinerante in forma abusiva – soprattutto per ciò che concerne la vendita dei prodotti ittici – rappresenta un cavallo di battaglia di molti, anche se sostanzialmente rimane la responsabilità di pochi e fra questi indubbiamente del Sindaco di Gioia Tauro.
La mia attività amministrativa, sin dal mese di Maggio di quest’anno, ha avuto particolare attenzione all’adozione di tutti i provvedimenti atti a garantire la tutela dei commercianti “in regola”, la salvaguardia della salute dei cittadini, la massima attenzione per il decoro e la sicurezza urbana.
Questo perché il Sindaco di Gioia Tauro, nella sua veste di garante del rispetto delle leggi ha – senza se e senza ma – adottato una linea coerente e costante , improntata ad un principio che è e resta imprescindibile: la legalità non è una moneta con due facce, non conosce compromessi e mezze misure, non ammette sconti e giustificazioni.
Le ordinanze che ho adottato negli ultimi mesi, comunicate a tutte le Forze dell’Ordine ed alla Prefettura di Reggio Calabria , sono il segno tangibile di questa linea di pensiero, che è condivisa da tutta la mia Amministrazione Comunale: a Gioia Tauro non c’è spazio per gli abusivi e non è consentito – soprattutto in tutti i quei casi nei quali può essere compromessa la salute dei cittadini – l’esercizio di attività commerciali senza il rispetto dei requisiti igienico sanitari previsti dalla legge.
E’ falsa e pretestuosa l’affermazione per la quale alcuni commercianti abusivi ricorrono a tali forme di commercio “ perché privi di alternativa” : il Sindaco di Gioia Tauro , in materia di vendita di prodotti ittici , ha previsto un’alternativa legale e accessibile a tutti i pescatori , e che consente, in una determinata area dell’arenile comunale ed ai titolari di licenza di pesca in regola con la normativa in materia,  la vendita del prodotto pescato.
Allo stesso modo , nel rispetto della legge e cercando di dare un’impronta innovativa alle regole del commercio tutt’ora applicate nel nostro territorio, con l’ausilio della Polizia Provinciale la mia Amministrazione ha avviato una serie di controlli rivolti a indirizzare  – a pena di sanzione – tutti i commercianti di prodotti deteriorabili ( macellerie, pescherie, ortofrutticoli) alla stipula di convenzioni per lo smaltimento degli scarti dei prodotti deteriorabili.
E’ stata previsto inoltre , con apposita ordinanza, il divieto di tutte le forme di commercio itinerante abusivo, con sanzioni elevatissime.
Ed è proprio grazie a questi provvedimenti che la Capitaneria di Porto,la Guardia di Finanza e il Comando di Polizia Municipale hanno, nei giorni scorsi, provveduto a sequestrare notevoli quantità di prodotti ittici venduti senza il rispetto delle minime regole igieniche.
E’ insomma con i fatti – e non con il populismo e la demagogia – che si applica la legalità.
E’ con le azioni delle Forze dell’Ordine – da qualcuno contestate secondo una logica vergognosa e da “Far West” –  alle quali va tutta l’ammirazione del Sindaco , che si garantiscono i cittadini e la loro salute, ma anche il decoro delle nostre strade contro l’abbandono incontrollato dei rifiuti.
Naturalmente la progettualità per una soluzione futura, stabile e soggetta a controlli più semplici, è un obiettivo che questa Amministrazione sta portando avanti con forza: nell’immediatezza abbiamo adottato azioni concrete e sotto gli occhi di tutti, portate avanti con quella fermezza che è propria delle istituzioni e che non si piega innanzi a forma anche teatrali di contestazione o a strascichi, peraltro tardivi, della campagna elettorale.
Il Sindaco ha il dovere di servire la legge e le sue regole: altre alternative non possono che essere categoricamente escluse dai provvedimenti e dalle scelte politiche e amministrative che porterò avanti.

Il SINDACO di GIOIA TAURO
Avv. RENATO BELLOFIORE