Alessio: «Non mi risulta di essere oggetto d’indagine da parte della magistratura»

Nota stampa del primo cittadino di Gioia Tauro che, secondo notizie di stampa, sarebbe indagato per peculato d'uso

0
313
Aldo Alessio
Aldo Alessio

In merito alle notizie di stampa secondo le quali penderebbe a mio carico un procedimento per peculato d’uso, per avere io utilizzato l’automobile della Polizia Locale con i suoi autisti per esigenze personali, intendo chiarire quanto segue:

– Non sono stato informato della pendenza di reato alcuno a mio carico;

– L’iscrizione nel registro delle notizie di reato è un atto dovuto a cui il Pubblico Ministero è tenuto allorquando gli perviene qualsiasi notizia di reato, salvo ogni successivo approfondimento sulla reale sussistenza della stessa;

– Poiché a me non risulta di avere in alcun modo violato la legge, né usato indebitamente, né l’autovettura dei vigili, né le prestazioni lavorative degli stessi per mie esigenze personali, immediatamente chiederò al Pubblico Ministero di conoscere lo stato del procedimento per essere informati su fatti e circostanze eventualmente supposte a mio carico;

– Sono sempre stato, nello svolgimento delle mie funzioni, al servizio della Città 24 ore su 24.

Ho servito e servo la città e non me ne sono mai servito. Confido che tutto sarà chiarito perché io e la Città ne abbiamo diritto.