HomeCronacaTentato omicidio Ieranò, in manette altre sette persone

Tentato omicidio Ieranò, in manette altre sette persone

Pubblicato il

POLISTENA – Gli agenti del commissariato di Polistena, guidati da Pierfranco Amati, hanno arrestato sette persone accusate di essere responsabili del tentato omicidio di Rocco Francesco Ierinò, avvenuto il 25 luglio del 2012 a Cinquefrondi.

Si tratta di Beluli Vasvi, 31enne macedone residente a Canino in provincia di Viterbo; Ibrahimi Arben, 28enne originario del Kosovo ma residente a Canino; Sebastiano Malavenda, 28 anni di Reggio Calabria; Salvatore Callea, 46 anni, originario di Oppido Mamertina ma residente a Canino; Mauro Graziano Uras, 42 anni di Canino; Salvatore (35 anni) e Giuseppe (33 anni) entrambi di Vibo Valentia.

In particolare Beluli e Ibrahimi, sarebbero gli esecutori materiali del tentato omicidio, mentre Malavenda, Callea, Uras e i fratelli Patania, avrebbero contattato e pagato i due killer e gestito i contatti tra i sicari e la famiglia Fossari.

Le richieste cautelari sono state emesse dai Pm della Procura di Palmi, Enzo Bucarelli e Gianluca Gelso.

Il tentato omicidio sarebbe stato compiuto per vendicare l’assassinio di Francesco Fossari, ucciso a Melicucco il 2 agosto del 2011.

Ultimi Articoli

Pallacanestro Palmi vince il Torneo Primavera Under 15M Fip

Un finale di stagione ricco di soddisfazioni per la Pallacanestro Palmi ASD, che dopo tanti anni torna alla vittoria in un torneo giovanile Fip.

Antonio Orso nella storia di Gioia Tauro

Il ricordo di Amalia Frascà, socia Adic

S. Ferdinando, danno fuoco a un’auto e scappano: due denunce

La vettura data alle fiamme sostava vicino a delle abitazioni e a delle aree verdi che, fortunatamente, non hanno subito danneggiamenti

Polistena, l’ANPI discute su energia e ambiente

Un dibattito “contro il degrado e lo sfruttamento del nostro territorio naturale, della nostra...

S. Ferdinando, danno fuoco a un’auto e scappano: due denunce

La vettura data alle fiamme sostava vicino a delle abitazioni e a delle aree verdi che, fortunatamente, non hanno subito danneggiamenti

Lavori abusivi su terreni vincolati: deviato il corso del torrente Duverso a Seminara – VIDEO

Le aree, due autocarri e due escavatori sono stati posti sotto sequestro dai carabinieri forestale di Cittanova e Sant’Eufemia D’Aspromonte. Denunciati il titolare della ditte e il direttore dei lavori.

Polistena, donna muore dopo un intervento in laparoscopia

I fatti risalgono alla fine del mese di aprile, quando l'anziana ha subito un'operazione programmata