HomePoliticaScarico idrocarburi, Ranuccio: «Senza cura del territorio, nessuno sviluppo è possibile»

Scarico idrocarburi, Ranuccio: «Senza cura del territorio, nessuno sviluppo è possibile»

Pubblicato il

Da decenni le nostre comunità convivono con straordinarie risorse naturali e gli atti scellerati di chi, in barba ad ogni sentimento collettivo, inquina e deturpa l’ambiente. L’ultimo caso è quello degli 87mila litri idrocarburi sversati nelle fognature e non finiti in mare solo grazie alla meritoria opera della Guardia di Finanza e della Procura della Repubblica di Palmi.

Questo ultimo episodio, così come tanti altri più e meno gravi avvenuti in questi anni, deve farci riflettere e ravvivare un dibattito politico che su questo tema pare sempre troppo sottotraccia, magari piegato agli interessi economici.

Non si può parlare di sviluppo turistico e culturale, né di prospettive di crescita, se all’interno delle nostre comunità, la politica non è in grado di coltivare il senso del bello e della cura del territorio.

In un contesto come quello della Piana, troppo spesso salito agli onori della cronaca per la criminalità organizzata o per l’assenza totale di sanità, dobbiamo fare i conti anche con il dissesto idrogeologico e con la minaccia di un rigassificatore concepito a Roma, avallato a Catanzaro e da realizzarsi, guarda caso, nell’ultimo lembo dimenticato di Calabria.

Servono azioni incisive, culturali e strutturali, per ribadire ancora una volta che il futuro della Piana deve passare necessariamente dalla cura del territorio.

Un ambiente sano e salubre è il punto di partenza per uno sviluppo che sia sostenibile non solo a parole: è necessario che tutti insieme – Istituzioni, Politica, Associazioni, Comunità territoriali – si lavori ossessivamente per imprimere una svolta culturale non più rimandabile.

Bisogna rimettere al centro dell’agenda politica l’ambiente, con un vero e proprio patto generazionale che responsabilizzi chi governa e tracci la strada per la classe dirigente del domani.

Dimostriamo, finalmente, di meritare ciò che la natura ci ha donato.

Giuseppe Ranuccio

Sindaco di Palmi, Consigliere Metropolitano Reggio Calabria

Ultimi Articoli

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Inaugurato a Taurianova il Borgo sociale per i migranti

La struttura supera il ghetto di contrada Russo. Ieri il taglio del nastro alla presenza del prefetto Clara Vaccaro e del sindaco Roy Biasi

Sabato a Taurianova la presentazione del libro “Il riflesso degli Eroi” del Generale Rispoli e del Capitano Catizone

L'iniziativa rientra tra le manifestazioni proposte per l'evento Capitale del Libro 2024

Simona Scarcella lancia la sua campagna elettorale promettendo una rinascita

Si iniziano a infuocare i palchi per le Elezioni Amministrative 2024 a Gioia Tauro,...

Aldo Alessio risponde a Simona Scarcella dopo il comizio di apertura

Riceviamo e Pubblichiamo: Francamente non sapevo di essere diventato il quinto candidato a sindaco di...

Il “FARO” si accende sugli impegni di SORICAL a Palmi

Costruttivo incontro con la SORICAL per illustrare le novità per il prossimo futuro.