HomeAltre NotizieRosarno, Brilli: «Riprenda il servizio di trasporto Lirosi»

Rosarno, Brilli: «Riprenda il servizio di trasporto Lirosi»

Pubblicato il

Riceviamo e Pubblichiamo:

Michele Brilli

Il disservizio provocato dal blocco delle attività della Ditta “Lirosi”  ha avuto ripercussioni anche sugli studenti  di Rosarno che frequentano le scuole della Piana. Molti genitori sono venuti in Comune a rappresentare  le difficoltà di provvedere per diversi giorni (o settimane)  alla  frequenza delle scuole dei loro figli in assenza di alcun trasporto pubblico operativo.

In particolare, a subire  le penalizzazioni maggiori sono gli studenti che frequentano le scuole di Polistena, assolutamente obbligati al trasporto tramite pullman assegnato dalla Regione alla ditta “Lirosi”.
Raccogliendo le lamentele delle famiglie, Michele Brilli, assessore alla Pubblica Istruzione del comune di Rosarno,  ha incontrato, nella sede della “Lirosi autoservizi”, il responsabile della stessa, ing. Mandaglio, al quale ha palesato le esigenze delle famiglie residenti nella cittadina medmea di poter usufruire di un servizio di trasporto per i loro figli, in assenza del quale lo stesso diritto allo studio, costituzionalmente  garantito,  veniva di fatto  negato.

Il Rappresentante della Lirosi ha assicurato che, pur nelle difficoltà di una crisi e di una vertenza ancora non chiusa, l’azienda avrebbe ripreso con effetto immediato le corse dedicate all’utenza studentesca di Rosarno verso il comune di  Polistena, con partenza la mattina e ritorno alle 14,10.

L’assessore Brilli ha ringraziato la ditta “Lirosi” per avere fatto proprie le esigenze (evidenti) di molte famiglie e di molti studenti di Rosarno, sperando che ci si avvii ad una rapida normalizzazione del servizio in modo da poter incrementare la mobilità e non ridurla come purtroppo sta avvenendo.

L’assessore ha inoltre rilevato come sia necessario focalizzare  il problema dell’offerta formativa  presente nel territorio, che di fatto costringe migliaia di studenti della Piana ad una mobilità selvaggia verso comuni poco serviti (o completamente isolati) mentre i comuni di maggiore dimensione come “Rosarno” o “Gioia Tauro”, sono penalizzati da scelte del passato, non più attuali e, soprattutto, non più funzionali. In termini di disagio personale, costi di trasporto e difficoltà di essere presenti e seguire con impegno le lezioni, gli studenti di Rosarno sono di fatto penalizzati da scelte che occorre modificare.

Ing. Michele Brilli
Assessore alla Pubblica Istruzione

Ultimi Articoli

“Imperium”, annullata in Cassazione l’ordinanza del TAR nei confronti di Rocco Morabito

Il 37enne di Sant'Eufemia d'Aspromonte è imputato per tentata estorsione aggravata

A Cinquefrondi si parlerà di “Lupare rosa” con don Marcello Cozzi

Nell'ambito della rassegna "Festival dei libri e della lettura", lunedì 22 aprile, alle 18.00,...

Il lavoro di oltre 40 studenti su Rocca Armenia diventa un modello donato alla Pro Loco di Brancaleone

Realizzato un plastico in scala grazie all'impegno degli studenti del corso di disegno e rilievo dell'architettura della Mediterranea

Aperto il bando del Premio Letterario Giuseppe Berto 2024

Per la 31ma edizione nuova giuria presieduta dallo scrittore dello "Strega" Emanuele Trevi. Il 7 settembre la premiazione in Calabria, a Capo Vaticano

141 milioni per il definitivo dell’ospedale della Piana. Mattiani: «Grazie a Occhiuto per il lavoro incessante»

Un decreto del commissario ad acta stanza un'importante somma da destinare all'opera attesa da più di un decennio

Gli alunni dell’IC San Francesco di Palmi nominati ANAS Ambassador

La scuola ha aderito a un progetto di educazione stradale accreditato al Ministero

Ranuccio: «Sul tema dell’ospedale sono schierato accanto al presidente Occhiuto»

Il sindaco di Palmi commenta lo stanziamento di fondi per il progetto definitivo della struttura sanitaria attuato tramite decreto del commissario ad acta