HomePoliticaRinascita per Cinquefrondi: si convochi un consiglio comunale

Rinascita per Cinquefrondi: si convochi un consiglio comunale

Pubblicato il

CINQUEFRONDI (7 ottobre 2011) – Di seguito la nota del gruppo d’opposizione “Rinascita per Cinquefrondi”, che chiede un Consiglio comunale per la modifica dello Statuto dell’Ente per riconoscere che l’acqua è un bene pubblico; nonchè la nomina di una apposita Commissione consiliare ah hoc.

 

Il capogruppo di Rinascita, Michele Conia

I sottoscritti Avv. Michele Conia e Avv. Flavio Saverio Loria, nella qualità di consiglieri comunali del Gruppo Consiliare “Rinascita per Cinquefrondi”, espongono quanto di seguito:

PREMESSA

–        la proposta di modifica dello Statuto Comunale già avanzata da Codesto Gruppo Consiliare, supportandola da centinaia di firme di cittadini, ed approvata con deliberazione del Consiglio Comunale di Cinquefrondi da oltre un anno;

–        l’interpellanza urgente da parte di codesto Gruppo Consiliare all’esito dell’importante riscontro referendario del giugno u.s., che ha visto prevalere l’orientamento dell’opinione pubblica italiana nella precisa direzione di una gestione pubblica e partecipata del bene comune in argomento;

VISTO CHE

–        il Consiglio Comunale di Cinquefrondi ha approvato da tempo un Ordine del Giorno con cui ci si impegnava a riconoscere anche nel proprio Statuto Comunale che la gestione del servizio idrico integrato è un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica, e, quindi, a nominare la Commissione consiliare con lo specifico compito di integrare/modificare lo Statuto, secondo le indicazioni sopra deliberate;

–        anche la risposta fornita dal Sindaco alla predetta interpellanza lasciava intendere una precisa volontà politica nel solco della scelta già operata dal Consiglio Comunale, con ogni conseguente impegno alla realizzazione di quanto derivante dall’esito referendario;

CONSIDERATO CHE

–        è prerogativa del Presidente del Consiglio Comunale la convocazione dei lavori e la predisposizione dell’ordine del giorno del Consiglio, nonché assicurare l’attuazione di quanto deliberato dal Civico Consesso

SI CHIEDE

di Voler Provvedere con ogni consentita urgenza alla convocazione del Consiglio Comunale inserendo uno specifico punto all’ordine del giorno, conseguenza di quanto già da tempo deliberato, con ogni consequenziale indirizzo, al fine di iniziare il percorso per la modifica dello Statuo Comunale.

Cinquefrondi, lì 07/10/2011

Avv. Michele Conia – Avv. Flavio Saverio Loria

Ultimi Articoli

Palmi: una Casa, tanta Cultura e… poca cura

Ieri pomeriggio, durante un convegno che si è tenuto nell'Auditorium dell'edificio intitolato a Leonida Repaci, una amara scoperta: una discarica in giardino e servizi igienici inavvicinabili

Prevenire il binge drinking e il tabagismo negli adolescenti: alla “De-Zerbi-Milone” di Palmi l’incontro del Leo Club

Si è svolto ieri mattina l'incontro dal titolo “Alcol, tabacco e adolescenti: preveniamo binge drinking e tabagismo” organizzato dal Leo Club Palmi

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Tremila euro in libri per la biblioteca “Renda”

Tremila euro per l’acquisto di libri per l’infanzia e l’adolescenza sono stati donati dal...

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Elezioni a Gioia Tauro, le promesse di Simona Scarcella

È stato un weekend importante per le imminenti elezioni amministrative del Comune di Gioia Tauro,...

Giovedì torna a Reggio il ministro Salvini per un focus sul ponte sullo Stretto

Gelardi (Lega): «L'opera può rappresentare il primo e più importante passo verso il progetto di abbattimento del divario tra nord e sud del Paese»