HomeAltre NotizieReferendum al Porto: Vince il Si con il 57.4% dei voti

Referendum al Porto: Vince il Si con il 57.4% dei voti

Pubblicato il

GIOIA TAURO (30 luglio 2011) – Ha vinto il si con 57,4 % dei voti contro il 41.5 % dei no. La maggioranza dei lavoratori del porto di Gioia ha valutato positivamente l’accordo raggiunto tra Mct e sindacati confederali sulle modalità della cassa integrazione e sulla riorganizzazione del lavoro. I dipendenti hanno votato ieri e non sono mancati momenti di fortissima tensione. I Si sono stati 486 su 846 votanti. Hanno votato No in 351.

Da lunedì inizierà dunque la cassa integrazione a rotazione.

Alle 10.30 di questa mattina, a Catanzaro, ci sarà un nuovo incontro del “tavolo politico”, a cui partecipano Mct, Regione e sindacati.

Lucio Rodinò

Ultimi Articoli

Palmi, fuga di gas vicino alla scuola “De Zerbi”. Evacuato l’edificio

L’episodio si è verificato poco dopo la campanella d’ingresso

Incendio Ecolandia, il sostegno di Galimi al Consorzio

L’incendio che ha interessato la struttura del Consorzio Ecolandia (soggetto gestore del Parco e...

Elezioni comunali, Sina Collufio candidata a sindaco di “Rizziconi c’è”

Al termine di un incontro avvenuto lo scorso 6 aprile è stata scelta la figura della vice dirigente scolastica quale candidata alla guida della città

Incidente tra Gioia Tauro e Rizziconi: camion si ribalta sulla Sp111

L'incidente è avvenuto tra il vivaio Piante Macrì e la Legno Sud.

141 milioni per il definitivo dell’ospedale della Piana. Mattiani: «Grazie a Occhiuto per il lavoro incessante»

Un decreto del commissario ad acta stanza un'importante somma da destinare all'opera attesa da più di un decennio

Gli alunni dell’IC San Francesco di Palmi nominati ANAS Ambassador

La scuola ha aderito a un progetto di educazione stradale accreditato al Ministero

Ranuccio: «Sul tema dell’ospedale sono schierato accanto al presidente Occhiuto»

Il sindaco di Palmi commenta lo stanziamento di fondi per il progetto definitivo della struttura sanitaria attuato tramite decreto del commissario ad acta