HomePolitica"Polistena futura" attacca: «Chi ci governa è consapevole del ruolo che riveste?»

“Polistena futura” attacca: «Chi ci governa è consapevole del ruolo che riveste?»

Pubblicato il

«È molto triste osservare il contesto ambientale, culturale e sociale che ci circonda, è umiliante osservarlo con gli occhi di chi ha ambizioni di comunità che pretendono di essere al pari di un qualsiasi contesto europeo. Pensare di ascrivere il tutto alla presenza della ‘ndrangheta è da mediocri».

Lo scrive in una nota stampa il consigliere di opposizione di “Polistena futura”, Francesco Pisano.

«Per evitare strumentalizzazioni – continua – con questo mio pensiero non sto assolutamente negando la presenza di consorterie criminali che in alcune zone della provincia raggiungono una penetrazione asfissiante nel tessuto sociale. Ci sono, però, chiare e lampanti dimostrazioni di come la politica si nasconda spesso dietro questa situazione. Piccole azioni quotidiane renderebbero la nostra terra migliore e più vivibile».

«Non lo si fa, denunciando a chiacchiere sabotaggi e “attentati” che impedirebbero buone pratiche amministrative – scrive Pisano – Davanti a molte situazioni di degrado non si rileva uno scatto d’orgoglio ai vari livelli istituzionali e questo è mortificante per i tanti cittadini non assuefatti alla mediocrità. Guardiamo, osserviamo e ci chiediamo cosa ci riserverà il futuro».

«Ci chiediamo se le persone che sono state chiamate ad amministrare e ad avere responsabilità verso la comunità siano consapevoli del loro ruolo e siano sensibili al bello e alla bellezza che potrebbe esprimere la nostra terra – si legge nella nota stampa – Ce lo chiediamo perché chi ama le proprie radici non può che contrastare con le proprie azioni quotidiane sia la cultura mafiosa sia il clan degli incapaci che influenza le nostre vite. Non possiamo rassegnarci, non possiamo pensare che questi siano i modelli di riferimento di un territorio, non possiamo pensare che non si possa cambiare rotta. Non dobbiamo limitarci ad osservare ma dobbiamo coinvolgere le persone che per troppo tempo sono rimasti alla finestra».

«L’impegno di tutti è fondamentale per una crescita culturale e sociale. Impegno, condivisione, dialogo e un grande amore per la nostra terra sono gli ingredienti giusti per sperare in un futuro migliore», conclude.

Ultimi Articoli

Palmi: una Casa, tanta Cultura e… poca cura

Ieri pomeriggio, durante un convegno che si è tenuto nell'Auditorium dell'edificio intitolato a Leonida Repaci, una amara scoperta: una discarica in giardino e servizi igienici inavvicinabili

Prevenire il binge drinking e il tabagismo negli adolescenti: alla “De-Zerbi-Milone” di Palmi l’incontro del Leo Club

Si è svolto ieri mattina l'incontro dal titolo “Alcol, tabacco e adolescenti: preveniamo binge drinking e tabagismo” organizzato dal Leo Club Palmi

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Tremila euro in libri per la biblioteca “Renda”

Tremila euro per l’acquisto di libri per l’infanzia e l’adolescenza sono stati donati dal...

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Elezioni a Gioia Tauro, le promesse di Simona Scarcella

È stato un weekend importante per le imminenti elezioni amministrative del Comune di Gioia Tauro,...

Giovedì torna a Reggio il ministro Salvini per un focus sul ponte sullo Stretto

Gelardi (Lega): «L'opera può rappresentare il primo e più importante passo verso il progetto di abbattimento del divario tra nord e sud del Paese»