HomeAltre NotiziePolistena: bloccati i ricoveri in Pediatria e Ostetricia

Polistena: bloccati i ricoveri in Pediatria e Ostetricia

Pubblicato il

Riceviamo e pubblichiamo:
Riteniamo gravissima la disposizione n. 59328 a firma del Direttore Sanitario dell’Asp di Reggio Calabria, con la quale si stabilisce il blocco dei ricoveri del reparto di Pediatria con conseguente disattivazione del reparto (gemello) di ostetricia dell’ospedale di Polistena.

Incredibile è anche la motivazione espressa nel provvedimento dove si legge che la “carenza di personale” stia all’origine del blocco dei ricoveri, in un momento dove proprio il Commissario Scura non fa che annunciare a bocca piena lo sblocco di 600 assunzioni nella sanità calabrese.

Evidentemente alle parole non seguono fatti e atti concreti, anzi corrisponde l’opposto, meno servizi, meno ospedali, meno diritti per i cittadini con la gestione commissariale che inevitabilmente antepone scopi economici al diritto alla salute ed alle cure mediche delle persone.

Avevamo lanciato l’allarme già a giugno, nel corso dell’occupazione simbolica degli uffici amministrativi con tanti Sindaci e cittadini al seguito. In quell’occasione e anche successivamente, i medici dell’ospedale di  Polistena, preoccupati, avevano responsabilmente ribadito all’Azienda le criticità e le carenze, paventando a ragione, i rischi che si potevano correre ove non fossero state assunte iniziative in controtendenza rispetto al passato, tra cui il reperimento di personale per coprire i vuoti di organico dovuti a malattie e pensionamenti.

Ora i fatti confermano che le promesse dai Commissari Scura e Gioffré rimangono tali, anzi le procedure di assunzione risultano inspiegabilmente rallentate, nonostante nei nostri ospedali i disagi siano ricorrenti e i cittadini-utenti spesso si ritrovano senza adeguata assistenza talora anche con rischi enormi per la propria incolumità.

La disposizione in questione oltre ad essere lesiva del diritto alla salute è folle poiché é da pazzi e irresponsabili chiudere l’unico punto nascite pubblico nella Piana di Gioia Tauro ed il reparto di pediatria rimasto con un solo medico, il primario dott. Minasi, al quale ci sentiamo di esprimere gratitudine e vicinanza per aver retto sinora il reparto in condizioni di emergenza.

Chiediamo per questi motivi  al Commissario Gioffrè l’immediata revoca della disposizione, ed il ripristino entro poche ore della piena funzionalità del reparto di pediatria e di ostetricia, assumendo tutte le iniziative necessarie in tal senso.

Diversamente, il mantenimento del blocco, suonerebbe come un oltraggio nei confronti dell’ospedale di Polistena ed un ulteriore attacco alla sanità pubblica nella Piana di Gioia Tauro, che noi, prima che come persone impegnate nelle istituzioni, come cittadini, non permetteremo.

Michele Tripodi
Sindaco di Polistena

Ultimi Articoli

Comizi a Gioia Tauro: Mariarosaria Russo apre “in bellezza”

Il percorso verso le elezioni amministrative 2024 della Città di Gioia Tauro è ormai...

Blitz dei carabinieri alla Tonnara di Palmi: sequestrati 15 chili di pesce avariato pronto per essere venduto

Elevate sanzioni per più di seimila euro a carico degli ambulanti

Camera Minorile di Palmi si avvia alla conclusione il progetto di educazione alla legalità

Importante progetto dedicato alle devianze minorili, che ha coinvolto diversi soggetti istituzionali e imprenditori locali

Taurianova, la biblioteca Renda riapre le porte

Riapre le porte, dopo sette anni di chiusura, la biblioteca comunale Antonio Renda -...

Comizi a Gioia Tauro: Mariarosaria Russo apre “in bellezza”

Il percorso verso le elezioni amministrative 2024 della Città di Gioia Tauro è ormai...

Libertà e regole tra musica e diritto secondo Sabino Cassese

Il professore è intervenuto da remoto al Festival Nazionale che si è svolto a Palmi

Come regolare lo smartphone per salvaguardare gli occhi

Lo smartphone è il dispositivo elettronico più utilizzato in assoluto, il quale è posseduto...