HomePoliticaPD Rosarnese: al via il tesseramento in vista del Congresso di domenica

PD Rosarnese: al via il tesseramento in vista del Congresso di domenica

Pubblicato il

ROSARNO – La macchina decisionale del Partito Democratico rosarnese si è messa in moto in vista del congresso che si svolgerà domenica 14 ottobre. Oggi e domani (dalle 17,30 alle 20,00) sarà infatti possibile ritirare la tessera (presso la Casa del Popolo) necessaria per la partecipazione ad uno dei momenti più importanti della vita di un partito: la convenzione che definirà le linee politiche ed il programma da portare avanti all’interno del circolo territoriale pianigiano.

Dopo l’interpartitica di venerdì scorso, durante la quale i piddiini sembrano essersi chiariti con i compagni di viaggio dell’Udc che, a suon di comunicati stampa, avevano chiesto stabilità interna ai bersaniani, dilaniati da una palese contrapposizione tra ex diessini ed ex socialisti, che aveva portato i casiniani a chiedere «un confronto tra tutti i partiti della coalizione ed il sindaco per poter giungere, in tempi brevi, ad una svolta decisiva per il bene della città», il Pd si accinge ad affrontare una necessaria chiarificazione interna.

Una cosa è certa: iscritti e simpatizzanti si aspettano un cambio di rotta significativo, che faccia ritrovare al  PD medmeo quella coesione che l’ha portato, durante le elezioni del 2010, a diventare il 1° partito di maggioranza, capace di esprimere 3 assessori (vicesindaco compreso) ed incamerare persino il sindaco Elisabetta Tripodi, eletto da indipendente a capo della lista civica “Agorà” e diventato piddiino in itinere.

Ma il tempo, si sa, logora tutto (partiti politici compresi) ed a partire dalle scorse elezioni provinciali, all’interno del centrosinistra cittadino i “mal di pancia” hanno iniziato a farsi sentire, portando quello che era stato incoronato dai votanti come partito più importante della coalizione ad una lenta ed inesorabile spaccatura, cominciata con la batosta presa durante le elezioni provinciali, passata attraverso la perdita di un assessore a tutto vantaggio degli uddiccini ed arrivata al culmine con l’autosospensione di 4 dirigenti (Brilli, Bruzzese, Oppedisano e Sorace) apertamente schierati contro gli ex Ds (Italiano, Giovinazzo e D’agata).

Quella appena cominciata sarà quindi una settimana di tribolazione alla ricerca della giusta via da seguire, affinchè l’avventura amministrativa (giunta al suo 22° mese) possa continuare nel migliore dei modi e, soprattutto, per far si che si esca dalle prospettive di stagnazione in cui attualmente sembra versare il Partito Democratico rosarnese.

Francesco Comandè

Ultimi Articoli

Reggio, viaggiava con merce contraffatta: fermato un uomo all’aeroporto dello Stretto

I prodotti avevano il logo di brand di lusso ma a un controllo dei funzionari dell'agenzia delle dogane non sono risultati in linea con gli standard di qualità delle produzioni originali

La sezione reggina dell’Associazione Italiana Arbitri compie 90 anni, Versace: «Una famiglia e una vera e propria scuola di vita»

Il vicesindaco della Città metropolitana, insieme al delegato allo Sport Giovanni Latella, ha preso parte alla cerimonia che celebra il 90esimo anno dalla fondazione dell'Aia Reggio Calabria

Rosarno, oggi la consegna dei lavori di riqualificazione del Parco Medma

Il vicesindaco della Città metropolitana Carmelo Versace: «Sinergia virtuosa per rilanciare un territorio bello sul quale c'è ancora tanto da scoprire»

Ospedale della Piana, si lavora alla rimozione degli ultimi due elettrodotti

Il consigliere regionale Giuseppe Mattiani ha fatto visita al cantiere. «Lavoriamo per restituire ai calabresi una sanità di qualità»

Rosarno, oggi la consegna dei lavori di riqualificazione del Parco Medma

Il vicesindaco della Città metropolitana Carmelo Versace: «Sinergia virtuosa per rilanciare un territorio bello sul quale c'è ancora tanto da scoprire»

Ospedale della Piana, si lavora alla rimozione degli ultimi due elettrodotti

Il consigliere regionale Giuseppe Mattiani ha fatto visita al cantiere. «Lavoriamo per restituire ai calabresi una sanità di qualità»

I sindaci della Città degli Ulivi entusiasti per la disponibilità del Prefetto

“Grande sensibilità istituzionale, innata capacità di ascolto, facilità di approccio ai problemi, immediata disponibilità...