HomePoliticaParte dalla comunità del Parco dell’Aspromonte lo stimolo per un nuovo Piano...

Parte dalla comunità del Parco dell’Aspromonte lo stimolo per un nuovo Piano di sviluppo economico e sociale

Pubblicato il

Si è svolto venerdì 18 novembre, a Gambarie, alla presenza anche del Presidente del Parco, Leo Autelitano, un importante incontro dei Sindaci dei territori che costituiscono la comunità del Parco Nazionale dell’Aspromonte per un primo e intenso confronto sui temi del rapporto tra Parco e istituzioni locali.

Fortemente voluto dal Sindaco di San Roberto e Vice Presidente di quella Comunità, Nino Micari, nel corso del incontro i numerosi Sindaci presenti hanno posto le basi metodologiche per l’avvio, con il supporto del Direttore del Parco Nazionale, Giuseppe Putortì, e di Fortunato Cozzupoli, esperto di sviluppo locale, la procedura di Pianificazione concernente il Piano di Sviluppo Economico e sociale.

«Dobbiamo come sindaci – ha detto all’inizio dei lavori Micari – recuperare assolutamente la nostra funzione di governance dello sviluppo, abbandonando atteggiamenti irresponsabili di disimpegno e recuperando un maggior protagonismo. Il Parco non può essere visto solo come vincoli, ma occorre coniugare la tutela della biodiversità con la creazione di benessere e ricchezza per le nostre comunità».

Costruire un efficace Piano significa garantire nuovi e incisivi modelli di sviluppo in grado di creare relazioni tra risorse, istituzioni locali, imprese e famiglie ed avere una concreta, e sostenibile visione di sviluppo. È chiaro che tale strumento di pianificazione va integrato opportunamente con una nuova e più consona disciplina di zonizzazione e conservazione della natura e della sua bellezza, veicolo straordinario di opportunità turistiche e benessere. Nel corso della riunione i Sindaci hanno condiviso la necessità di proseguire il cammino intrapreso di un più serrato dialogo con gli organismi di governo e di gestione dell’Ente Parco e di un più intenso e partecipato confronto tra i sindaci.

Nino Micari, a conclusione dei lavori, ha ringraziato tutti i colleghi presenti per la loro sensibilità e per i preziosi contributi apportati al dibattito, auspicando che le prossime riunioni siano ancora più partecipate e ricche di proposte operative come quella appena tenutasi. Sono stati, infine, calendarizzati nuovi incontri e si è stabilito di costituire Commissioni tematiche di approfondimento e di coinvolgere le comunità locali ascoltandone le esigenze e raccogliendo utili idee e proposte di intervento e azione.

Ultimi Articoli

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Simona Scarcella lancia la sua campagna elettorale promettendo una rinascita

Si iniziano a infuocare i palchi per le Elezioni Amministrative 2024 a Gioia Tauro,...

Aldo Alessio risponde a Simona Scarcella dopo il comizio di apertura

Riceviamo e Pubblichiamo: Francamente non sapevo di essere diventato il quinto candidato a sindaco di...

Il “FARO” si accende sugli impegni di SORICAL a Palmi

Costruttivo incontro con la SORICAL per illustrare le novità per il prossimo futuro.