HomePoliticaPalmi, oggi la surroga dei consiglieri dimissionari. Ma l'assise potrebbe saltare

Palmi, oggi la surroga dei consiglieri dimissionari. Ma l’assise potrebbe saltare

Pubblicato il

Con ogni probabilità questo pomeriggio non si terrà alcun consiglio comunale a Palmi. Come accade ormai da diverso tempo, il numero dei consiglieri presenti non basta a garantire l’apertura del consesso, costringendo il presidente del consiglio a rinviare l’assise in seconda convocazione.

L’ordine del giorno prevede la surroga di quattro dei cinque consiglieri di minoranza che la settimana scorsa si sono dimessi; Giuseppe Ranuccio, Tato Ferraro, Salvatore Boemi e Giovanni Bonaccorso hanno già ufficializzato le dimissioni e la segreteria comunale è in attesa del documento di dimissioni del democrat Francesco Surace, attualmente fuori Palmi.

Per sapere se il consiglio comunale si terrà dovremo aspettare le tre di oggi pomeriggio, ma si sa già che, alle assenze “di routine” dei consiglieri Concetta Maria Ciappina ed Ester Del Duca, dovrebbe aggiungersi quella di Antonio Papalia, assente per impegni di lavoro assunti prima della convocazione del consiglio. E così, salvo presenze inaspettate, il consesso si aggiornerà a domane alle ore 19.

Intanto sarebbero pronti ad entrare in consiglio i primi dei non eletti nelle liste dei consiglieri dimissionari, ossia Antonio Briga, Carmine Ferraro, Giuseppe Zampogna e Pasquale Aquino, la cui decisione di accettare o meno l’incarico resta ancora in dubbio.

Dal suo profilo Facebook Pasquale Aquino ha scritto quanto segue: “In questi giorni i consiglieri comunali di opposizione hanno rassegnato le loro dimissioni. Dovrei, pertanto, subentrare in Consiglio Comunale nel seggio di Salvo Boemi, quale primo dei non eletti della Lista “Sinistra Per Palmi”. La mia posizione, di opposizione alla amministrazione di centrodestra, insieme a quella della mia lista e di tutto il centrosinistra, è cosa nota. Appena da Palazzo San Nicola arriverà la comunicazione di surroga, con la mia lista e con le forze del centrosinistra che hanno sostenuto la candidatura del dottor Salvo Boemi, assumerò la mia determinazione politica”.

Ma le sorti di questa maggioranza non sono di certo legate alle decisioni dell’opposizione; i veri problemi il sindaco li ha nella sua compagine, dove ormai da diverso tempo siedono parecchi scontenti, l’ultimo in ordine di tempo proprio Antonio Papalia. Spetta al primo cittadino tirare fuori tutta la sua abilità nel raccogliere i cocci rotti e ricomporre il vaso. Bene per lui se ci riuscirà, altrimenti non resta altra via che quella delle dimissioni.

Ultimi Articoli

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Simona Scarcella lancia la sua campagna elettorale promettendo una rinascita

Si iniziano a infuocare i palchi per le Elezioni Amministrative 2024 a Gioia Tauro,...

Aldo Alessio risponde a Simona Scarcella dopo il comizio di apertura

Riceviamo e Pubblichiamo: Francamente non sapevo di essere diventato il quinto candidato a sindaco di...

Il “FARO” si accende sugli impegni di SORICAL a Palmi

Costruttivo incontro con la SORICAL per illustrare le novità per il prossimo futuro.