Palmi, l’opposizione: “Grave violazione di legge in consiglio”

La nota dei consiglieri dopo aver abbandonato l'aula consiliare

0
898

Riceviamo e pubblichiamo:

Nella seduta di Consiglio Comunale del 26.07.17 abbiamo assistito ad una evidente violazione di legge”. Ad affermarlo i Consiglieri di minoranza Trentinella, Di Certo, Misale, Randazzo e Melara.

“In particolare, sono stati violati gli articoli 18 e 19 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale, che impongono di istituire, nella seconda seduta del mandato, le Commissioni permanenti. La circostanza, del resto, è stata espressamente portata a conoscenza dell’Assemblea e del suo Presidente dai Consiglieri Silvana Misale e Mimma Di Certo. La Misale, in assenza del predetto punto all’ordine del giorno, ha richiesto il rinvio della seduta a quella già fissata per il prossimo venerdì, mediante una integrazione dei punti da discutere.

Nonostante le preoccupazioni espresse, la richiesta di rinvio è stata bocciata dai Consiglieri di maggioranza. A fronte di tale atteggiamento di chiusura, abbiamo inteso abbandonare l’aula con rammarico, anche perchè ciò non ci ha consentito di votare il fondamentale Piano di Protezione Civile. Riteniamo – continuano i Consiglieri – che oltre ad una violazione di legge, siamo dinanzi ad una limitazione dei diritti delle minoranze, cui spetta la Presidenza delle Commissioni Permanenti. Siamo convinti che si tratti solo di uno scivolone, dettato sicuramente dalla inesperienza. Ci auguriamo, dunque, che dalle prossime sedute il Presidente del Consiglio possa rendersi effettivo garante dei diritti di tutti e, sopratutto, del rispetto delle norme che regolano il funzionamento dell’Assemblea Cittadina”.

Silvana Misale

Mimma Di Certo

Francesco Trentinella

Carmelo Melara

Antonino Randazzo