HomePoliticaOspedale di Polistena, Tripodi: «Restituire al centro trasfusionale piena autonomia e operatività»

Ospedale di Polistena, Tripodi: «Restituire al centro trasfusionale piena autonomia e operatività»

Pubblicato il

«Questa mattina siamo stati invitati ad un momento celebrativo organizzato dall’ASP presso la sede del centro trasfusionale dell’ospedale di Polistena. Si è trattato di “festeggiare” la riapertura del “centro di donazione sangue” poiché è da anni infatti che il centro trasfusionale lavora senza poter ricevere direttamente donatori». A scriverlo in una nota è il sindaco di Polistena Michele Tripodi.

«Da qualche anno lo stesso centro che prima godeva di autonomia organizzativa e funzionale, è stato ridimensionato. Nella riorganizzazione compiuta a suo tempo l’unica struttura Dipartimentale autonoma dell’ASP è il centro trasfusionale incorporato all’ospedale di Locri. Dopo tale ridimensionamento l’ospedale di Polistena ha perso la sua centralità anche nello smistamento della banca sangue e le sacche raccolte vengono trasferite presso altri presidi. E ciò nonostante gli operatori assegnati al reparto abbiano lavorato in modo diligente e instancabile pur non avendo ruoli di direzione e coordinamento.

Ciò che rimane insoluto, al di là della questione delle donazioni, è appunto la restituzione piena dell’autonomia funzionale del centro trasfusionale di Polistena che al momento nell’atto aziendale è inquadrato come struttura semplice non autonoma.

Chiediamo che la dott.ssa Di Furia, presente alla odierna cerimonia sobria ma evitabile, si occupi al più presto di dirimere il problema, fermo restando che non solo il centro trasfusionale ma nel complesso l’ospedale di Polistena ha ancora tante carenze di organico nei reparti.

Siamo preoccupati poiché dal 1° luglio, come sempre alla vigilia dell’estate, ci sarà il problema delle turnazioni in alcuni reparti sottodimensionati come il pronto soccorso, la pediatria, la psichiatria.

Monitoreremo costantemente la situazione – conclude – e continueremo sempre in prima linea per vigilare sull’ospedale e sulla sanità pubblica del territorio esclusivamente a tutela del diritto alla salute dei cittadini di Polistena e della Piana di Gioia Tauro».

Ultimi Articoli

Nominato il comitato scientifico della Varia. Mattiani: «La festa è un patrimonio regionale, va tutelata»

Predisposta una sezione sul sito del Consiglio Regionale e della Regione Calabria dedicata alla Varia

Con Baglioni e Caccamo la parola prende forma al Festival nazionale del Diritto e della Letteratura

Lezioni di diritto rigorosamente dispensate ai non addetti ai lavori mettendo al centro letteratura...

A San Ferdinando nasce il museo diffuso MAD: un legame vivo con la memoria e la cultura della città

L'obiettivo è valorizzare e promuovere il patrimonio storico, artistico e culturale della città.

Anche la Metrocity al Festival nazionale di diritto e letteratura di Palmi con Baglioni, Caccamo e Salvati

Il sindaco Falcomatà: «L'arte abbatte le barriere e riscatta la storia del nostro territorio»

Nominato il comitato scientifico della Varia. Mattiani: «La festa è un patrimonio regionale, va tutelata»

Predisposta una sezione sul sito del Consiglio Regionale e della Regione Calabria dedicata alla Varia

Rialzati Polistena: dalla minoranza “atteggiamento qualunquista”

Parla di “solitudine politica” e “atteggiamento qualunquista” il gruppo consiliare di maggioranza di Rialzati...

Sanità Chiama? Polistena Futura non risponde

«Non aderiremo alla manifestazione in programma per il 4 maggio. L’Amministrazione non ci ha...