HomePoliticaMattiani (Lega): «Frasi di Vendola totalmente fuori luogo»

Mattiani (Lega): «Frasi di Vendola totalmente fuori luogo»

Pubblicato il

Non tarda ad arrivare la reazione del Consigliere Regionale Giuseppe Mattiani (Lega) nei confronti del  Presidente di sinistra italiana Nichi Vendola che, nel corso di un’intervista rilasciata ad un’ emittente televisiva regionale, ha definito il Ponte sullo Stretto «…una cosa molto utile sia per la ‘Ndrangheta che per Cosa Nostra. Molto utile per i lobbisti e gli affaristi e per tutta la peggiore gente di Sicilia, di Calabria e d’Italia». 

«È inaccettabile che una persona della caratura di Nichi Vendola, un ex Presidente di Regione, intervenga così a gamba  tesa nei confronti dei calabresi – scrive Mattiani in una nota -. Noi non accettiamo più che la nostra Regione venga etichettata ingiustamente come terra di  ‘ndrangheta. E non vogliamo più che la nostra terra venga lasciata in uno stato di sottosviluppo infrastrutturale dai predicatori dei partiti del no ad ogni costo. Abbiamo già dato in tutti questi anni, se ne facciano una ragione e la smettano di seminare paure prive di qualsivoglia fondamento e di narrare la nostra meravigliosa Regione come una terra nella quale  nulla è possibile e niente può essere realizzato. Vendola si occupi un po’ di più della Sua Regione».

«Da chi sarebbe rappresentata la peggiore gente di Sicilia e Calabria che trarrebbe utilità dal Ponte sullo Stretto? – prosegue -. Forse da quelle migliaia di persone che quotidianamente attraversano lo Stretto per andare a lavorare e che se sono fortunati impiegano ore per percorrere pochi chilometri e giungere a destinazione? O da quelle migliaia di famiglie che per necessità lavorative vivono al nord e che per tornare a casa e trascorrere pochi momenti con i propri cari, che magari non vedono da anni, sono costrette ad incolonnarsi per ore ed ore e spesso al sole? O da quei trasportatori che vivono un vero e proprio incubo una volta  giunti sulle sponde dello Stretto? No caro Presidente Vendola, questa non è la peggiore gente di Calabria e di Sicilia, questa è la nostra gente, il nostro cuore pulsante, la nostra migliore gente a cui noi vogliamo e dobbiamo garantire infrastrutture moderne».

Proprio in ordine alle opere infrastrutturali previste in Calabria il Consigliere Mattiani rilancia: 

«Noi, invece, siamo quelli del si. Siamo contro la ‘ndrangheta che dobbiamo continuare a combattere, ma che non possiamo usare come alibi per non migliorare le condizioni di vita dei calabresi. Siamo quelli del si agli investimenti in opere pubbliche  necessarie e alle grandi opere infrastrutturali. Del si al Ponte sullo Stretto. Del si all’ammodernamento della S.S. 106, del si all’ammodernamento della galleria Limina, del si all’alta velocità Salerno-Reggio Calabria, del si al completamento della  trasversale delle Serre, del si ad investimenti per l’efficientamento idrico, del si a strade ed autostrade. Tutte opere in parte già iniziate, altre che partiranno a breve grazie all’attenzione che il nostro Ministro Salvini sta riservando alla Calabria». 

«Il Presidente Vendola se ne faccia una ragione – conclude – questa volta la Calabria la cambieremo davvero, con o senza il partito del NO».

Ultimi Articoli

A Palmi il ricordo di Satnam Singh

La triste storia del bracciante morto a Latina per colpa del comportamento disumano del datore di lavoro ha suscitato indignazione e rabbia

«Signora, sua figlia ha causato un incidente, paghi 3mila euro». Anziana derubata a Rizziconi da un finto carabiniere

Deferita anche una donna campana; la vittima incastrata anche da un falso avvocato

Pallacanestro Palmi vince il Torneo Primavera Under 15M Fip

Un finale di stagione ricco di soddisfazioni per la Pallacanestro Palmi ASD, che dopo tanti anni torna alla vittoria in un torneo giovanile Fip.

Antonio Orso nella storia di Gioia Tauro

Il ricordo di Amalia Frascà, socia Adic

Palmi, debito rifiuti Arrical: il movimento Faro incontra i vertici dell’Autorità di gestione

La somma debitoria di 754mila euro non sarebbe stata ancora contestata dal Comune e e i ruoli sarebbero stati già trasmessi all'ente di riscossione

L’Autonomia differenziata è legge. Conia: “L’Italia il Paese delle disuguaglianze”

«L’Italia una e indivisibile nata dalla Resistenza si avvia a diventare il Paese delle...

Crisi idrica, Ranuccio: «Presto ordinanza con sanzioni per abusivi e trasgressori»

Palmi, il sindaco determinato a combattere ogni forma di irregolarità per arginare il problema della mancanza di acqua in città