HomeSocietàLa diversità che colora il mondo: "Be kind" conquista il pubblico palmese

La diversità che colora il mondo: “Be kind” conquista il pubblico palmese

Pubblicato il

“Be Kind: un viaggio gentile nel mondo della diversità” approda a Palmi, su iniziativa del Lions Club della cittadina, presieduto da Antonello Posterino, e del Magna Grecia Experience con il suo direttore Gianvito Casadonte, in collaborazione con il Comune di Palmi.

Il cineteatro “Manfroce” è stato il proscenio di una serata di fortissimo impatto emotivo, che difficilmente potrà essere dimenticata.

Il docufilm di Nino Monteleone e Sabrina Paravicini, con gentilezza disarmante, affronta il tema della disabilità e della diversità in generale, facendolo raccontare a chi questo mondo lo vive quotidianamente.

Partner dell’iniziativa sono stati l’associazione di volontariato “Presenza” e ilcCentro “Sophia” di Palmi, presidi di riabilitazione che operano sul territorio, con impegno e professionalità a favore dei “ragazzi speciali”.

Antonio Papalia, cerimoniere del Lions Club, ha introdotto il presidente del Lions Club Palmi, Antonello Posterino, che, ringraziati i presenti, ha illustrato le finalità dell’evento, evidenziando l’importanza del ruolo dei Lions sul territorio, da sempre impegnati su tematiche di grande impatto e rilevanza sociale.

Il sindaco di Palmi, Giuseppe Ranuccio, si è complimentato con gli organizzatori, per la scelta del tema e ha portato il saluto dell’amministrazione comunale a tutti i presenti in una sala gremita.

Dopo il saluto del presidente della Zona 25 dei Lions, Armando Alessi, e del presidente del Leo di Palmi, Antonio Savo, ha preso la parola Don Silvio Misiti, presidente dell’associazione “Presenza” ed Arcidiacono della Cattedrale di Palmi, da sempre impegnato con i disabili, che ha plaudito all’iniziativa dei Lions, ricordando l’impegno profuso insieme, per oltre 10 anni, con il Campo Lucciola Blu.

Sofia Ciappina, psicologa e psicoterapeuta del centro ambulatoriale “Sophia”, ha sottolineato come il lavoro fatto con i ragazzi con disabilità, ed in particolare con coloro che hanno un disturbo dello spettro dell’autismo, richiede impegno, professionalità e amore, anche per cogliere i punti di forza di ognuno, peculiari nella diversità, e non i punti di debolezza, al fine di garantirne l’inclusione nella quotidianità.  

Prima della proiezione, Nino e Sabrina, autori, registi e interpreti, intervistati da Domenico Iozzo, hanno voluto raccontarsi e raccontare al pubblico come è nata l’idea del docufilm e di come sia stata vissuta la prima esperienza da regista di Nino, a cui da piccolo è stata diagnosticata la sindrome di Asperger.

Il film ha emozionato e commosso tutti i presenti in una sala gremita, attenta e silenziosa fino alla fine, soprattutto per il garbo e la gentilezza con cui l’argomento è stato affrontato dai protagonisti.

Ultimi Articoli

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Inaugurato a Taurianova il Borgo sociale per i migranti

La struttura supera il ghetto di contrada Russo. Ieri il taglio del nastro alla presenza del prefetto Clara Vaccaro e del sindaco Roy Biasi

Sabato a Taurianova la presentazione del libro “Il riflesso degli Eroi” del Generale Rispoli e del Capitano Catizone

L'iniziativa rientra tra le manifestazioni proposte per l'evento Capitale del Libro 2024

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Inaugurato a Taurianova il Borgo sociale per i migranti

La struttura supera il ghetto di contrada Russo. Ieri il taglio del nastro alla presenza del prefetto Clara Vaccaro e del sindaco Roy Biasi