HomePoliticaIntimidazione alla sindaca di Villa San Giovanni, Mattiani (FI): «Inaccettabile»

Intimidazione alla sindaca di Villa San Giovanni, Mattiani (FI): «Inaccettabile»

Pubblicato il

«Purtroppo assistiamo all’ennesimo atto vile nei confronti di un amministratore locale. Questa volta ad essere colpita è il Sindaco di Villa San Giovanni Giusy Caminiti. Tutto questo è inaccettabile». A Scriverlo in una nota è il Consigliere Regionale di Forza Italia Giuseppe Mattiani.

«Mi auguro che gli inquirenti possano fare presto luce sui fatti – prosegue il Consigliere Mattiani – e che i responsabili siano individuati e arrestati. A Giusy Caminiti e a tutta la Comunità Villese la mia solidarietà e vicinanza».

Ultimi Articoli

Palmi: una Casa, tanta Cultura e… poca cura

Ieri pomeriggio, durante un convegno che si è tenuto nell'Auditorium dell'edificio intitolato a Leonida Repaci, una amara scoperta: una discarica in giardino e servizi igienici inavvicinabili

Prevenire il binge drinking e il tabagismo negli adolescenti: alla “De-Zerbi-Milone” di Palmi l’incontro del Leo Club

Si è svolto ieri mattina l'incontro dal titolo “Alcol, tabacco e adolescenti: preveniamo binge drinking e tabagismo” organizzato dal Leo Club Palmi

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Tremila euro in libri per la biblioteca “Renda”

Tremila euro per l’acquisto di libri per l’infanzia e l’adolescenza sono stati donati dal...

Comunali a Gioia Tauro: Schiavone presenta il suo programma alla città

Rosario Schiavone, candidato alla carica di sindaco e già vicesindaco dal 2006 al 2008...

Elezioni a Gioia Tauro, le promesse di Simona Scarcella

È stato un weekend importante per le imminenti elezioni amministrative del Comune di Gioia Tauro,...

Giovedì torna a Reggio il ministro Salvini per un focus sul ponte sullo Stretto

Gelardi (Lega): «L'opera può rappresentare il primo e più importante passo verso il progetto di abbattimento del divario tra nord e sud del Paese»