HomeAltre NotizieIl "Polibus" di Emergency approda a Rosarno

Il “Polibus” di Emergency approda a Rosarno

Pubblicato il

Ivolontari di Emergency con alcuni migranti rosarnesi

ROSARNO – Il poliambulatorio mobile di Emergency sbarca a Rosarno per la stagione agrumaria 2011/12. Nella mattinata di oggi, il sindaco Elisabetta Tripodi ha infatti ricevuto, presso palazzo “S. Giovanni”, alcuni operatori socio-sanitari dell’associazione umanitaria fondata nel 1994 per portare aiuto alle vittime civili delle guerre e della povertà.

Per assicurare in modo tempestivo cure mediche ai lavoratori stranieri che ne hanno bisogno, Emergency ha allestito alcuni ambulatori mobili: i “Polibus”. In questo modo, gli operatori sanitari dell’associazione potranno prestare servizio, per periodi definiti, in aree a forte presenza di migranti, come le aree agricole, in campi nomadi o i campi profughi.

Da mercoledì 7 dicembre 2011 uno di questi ambulatori mobili, dopo aver preso contatto con l’Asp provinciale, è attivo nel circondario di Rosarno, dove, in questo periodo, molti migranti lavorano nella raccolta dei mandarini. Le prestazioni sanitarie erogate saranno del tutto gratuite sia per l’Ente comunale che per i lavoratori stagionali.

Uno degli "accampamenti" abusivi nel centro storico cittadino

«Già dal primo giorno di attività – ha spiegato Angelo Moccia, mediatore culturale – il nostro personale ha visitato un gran numero di pazienti provenienti da Paesi dell’Africa occidentale e dell’Europa dell’est, riscontrando patologie muscolo-scheletriche, gastriti e bronchiti». Prima di approdare a Rosarno, i “Polibus” hanno fatto tappa in Puglia, «anche li – ha proseguito la mediatrice culturale Virginia Roncaglione –  le persone con le quali siamo venuti a contatto soffrivano principalmente di problemi di salute causati dalle condizioni di lavoro e di vita faticose e debilitanti».

Dopo un lungo giro di perlustrazione, che ha toccato sia il centro storico che le zone periferiche o limitrofe (ex fabbrica “Pomona” e località “Fabiana” su tutte) di Rosarno, il gruppo di lavoro, avendo preso visione della criticità igienico-sanitaria in cui versano centinaia di migranti, hanno individuato il luogo dove stazionare (due volte a settimana) con l’ambulatorio mobile: si tratta di uno spiazzo posto lungo la statale 18, punto di ritrovo per la maggior parte dei lavoratori stagionali africani.

Francesco Comandè

Ultimi Articoli

Palmi, fuga di gas vicino alla scuola “De Zerbi”. Evacuato l’edificio

L’episodio si è verificato poco dopo la campanella d’ingresso

Incendio Ecolandia, il sostegno di Galimi al Consorzio

L’incendio che ha interessato la struttura del Consorzio Ecolandia (soggetto gestore del Parco e...

Elezioni comunali, Sina Collufio candidata a sindaco di “Rizziconi c’è”

Al termine di un incontro avvenuto lo scorso 6 aprile è stata scelta la figura della vice dirigente scolastica quale candidata alla guida della città

Incidente tra Gioia Tauro e Rizziconi: camion si ribalta sulla Sp111

L'incidente è avvenuto tra il vivaio Piante Macrì e la Legno Sud.

141 milioni per il definitivo dell’ospedale della Piana. Mattiani: «Grazie a Occhiuto per il lavoro incessante»

Un decreto del commissario ad acta stanza un'importante somma da destinare all'opera attesa da più di un decennio

Gli alunni dell’IC San Francesco di Palmi nominati ANAS Ambassador

La scuola ha aderito a un progetto di educazione stradale accreditato al Ministero

Ranuccio: «Sul tema dell’ospedale sono schierato accanto al presidente Occhiuto»

Il sindaco di Palmi commenta lo stanziamento di fondi per il progetto definitivo della struttura sanitaria attuato tramite decreto del commissario ad acta