Il Comune di Molochio cerca un Istruttore direttivo e trova … la moglie dell’assessore

Anomala anche la figura ricercata

0
538

Molochio, cercasi Istruttore direttivo dei servizi demografici con qualifica di assistente sociale.

Trovato. È Sara Malivindi, moglie dell’assessore comunale del medesimo comune, Giuseppe Macrì.

Il concorso è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 Febbraio scorso e già a leggere il nome della figura professionale ricercata c’è da rilevare un’anomalia: direttivo dei servizi demografici, qualifica non rinvenibile né in altri concorsi per la medesima posizione in altri comuni, né tantomeno riconducibile ad una maggiore specificità delle mansioni da svolgere.

Ciò significa che a partecipare al concorso era ammesso solo chi avesse tale qualifica professionale, impedendo ad altri aspiranti, magari con maggiori competenze in ambito giuridico piuttosto che degli assistenti sociali, come la figura di Istruttore direttivo dei servizi demografici richiede, di prendere parte alla selezione

La figura professionale, infatti, non si occupa di assistenza psicologica alla persona, ma piuttosto della direzione amministrativa di un ufficio comunale. 

Il risultato è stato che i candidati sono stati pochissimi, non vi è stata necessità di predisporre una prova preselettiva; il 29 e 30 Giugno sono state svolte le prove scritte, il 1° Luglio sono stati comunicati i nomi dei candidati ammessi alla prova orale che si è svolta lo scorso 13 Luglio.

Tra i tre candidati ammessi all’orale vi era proprio la moglie dell’assessore Giuseppe Macrì, risultata vincitrice del concorso.

Irregolarità? Nessuna, probabilmente. Ma quanto ad opportunità, beh, su quello ci sarebbe da discutere.