HomeCronacaGestione illecita della discarica di Melicuccà, assolti l'ex sindaco Oliveri e il...

Gestione illecita della discarica di Melicuccà, assolti l’ex sindaco Oliveri e il capo dell’ufficio tecnico

Pubblicato il

L’ex sindaco di Melicuccà Emanuele Oliveri e il capo dell’ufficio tecnico Cosimo Monterosso sono stati assolti perché il “fatto non sussiste” dal Tribunale di Palmi in merito all’indagine della locale Procura per il reato di gestione illecita di discarica.

Dai delitti, concorrenti, di falso ideologico ed abuso d’ufficio, connessi alla realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla discarica dismessa, erano già stati prosciolti con formula piena nella fase preliminare del giudizio.

La vicenda aveva avuto inizio nel mese di novembre del 2013 quando i carabinieri del comune della Piana hanno provveduto al sequestro preventivo della discarica abbandonata sita in località “la Zingara”, nel Comune di Melicuccà, in esecuzione del provvedimento emesso dal Gip presso il Tribunale di Palmi, poi revocato, su istanza della difesa, nel corso del processo.

In esito al dibattimento, nel corso del quale i due imputati avevano espressamente rinunciato alla prescrizione del reato già maturata per il decorso del tempo, l’ex sindaco ed il dirigente dell’area tecnica, difesi dagli avvocati Domenico Alvaro, Andrea Alvaro ed Aurora Di Certo sono stati assolti dal Tribunale monocratico dal capo di imputazione residuale con ampia formula, perché il fatto non sussiste.

A conclusione della complessa vicenda giudiziaria Emanuele Oliveri ha dichiarato «di sentirsi moralmente sollevato, ma allo stesso tempo anche rinforzato nella fiducia riposta nell’operato della magistratura. Prosciogliendomi dall’accusa con formula piena, il Tribunale ha riconosciuto che non c’è stato alcun reato nella articolata vicenda che ha coinvolto anche il responsabile dell’Ufficio tecnico, sancendo ciò che io ho sempre inteso affermare, ovvero la mia integrità morale e la mia assoluta correttezza nello svolgimento della funzione di Sindaco. Voglio anche ringraziare pubblicamente i miei avvocati Domenico Alvaro, Andrea Alvaro ed Aurora Di Certo che hanno condotto ottimamente la mia difesa e sono stati un importante appoggio professionale e umano e tutti coloro che mi hanno sempre, in questi lunghi anni, manifestato vicinanza, fiducia e sostegno».

Ultimi Articoli

Palmi, la Metrocity investe sul Monte Sant’Elia: finanziato progetto di quasi 100mila euro

Versace e Ranuccio: «Riqualificazione ambientale e valorizzazione in chiave turistica»

Cittanova, un ricco cartellone di eventi per le festività natalizie

Numerosi gli eventi programmati dal comitato spontaneo "Cittanova in festa"

Rigassificatore a Gioia Tauro, Occhiuto: «Meloni prenda in mano questo dossier»

Le dichiarazioni del governatore Occhiuto in un'intervista a "La Stampa"

Porti, tasse d’ancoraggio ridotte a sostegno dei traffici portuali

L'obiettivo è di mantenere il primato nazionale di Gioia Tauro nel settore del transhipment. 

Eseguito un mandato di arresto europeo in Grecia per un 32enne ricercato nel Reggino

L'uomo è accusato anche di tentato omicidio nei confronti di un 59enne di Melito Porto Salvo

Uccisero in carcere un educatore, adesso uno degli imputati vuole patteggiare

Si tratta di Vittorio Foschini, coinvolto nell'inchiesta di 'ndrangheta "Wall Street"