HomeCronacaDinami, ucciso a colpi di fucile un 30enne

Dinami, ucciso a colpi di fucile un 30enne

Pubblicato il

Omicidio nelle campagne di Dinami, nel Vibonese. La vittima è un trentenne, Alessandro Morfei, con precedenti per droga.

Morfei è stato assassinato con alcuni colpi di fucile mentre stava percorrendo, alla guida del proprio trattore, una strada di campagna dopo avere concluso il lavoro nei campi. L’omicidio risale a ieri sera.

A sparare è stata una persona appostata lungo la strada e che si è avvicinata alla vittima nel momento in cui è passata alla guida del trattore.

Il giovane, che proprio oggi avrebbe compiuto 30 anni, non è morto all’istante ma poco dopo il ricovero nell’ospedale di Vibo Valentia. L

e indagini sull’omicidio, condotte dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, sono dirette dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia.

Riguardo il movente, al momento, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi.

Ultimi Articoli

Marziale: «Grave la chiusura di Pediatria a Polistena e Locri»

Lo afferma il garante all'infanzia e all'adolescenza. «Se dovesse accadere sarebbe la più grave delle lesioni ai diritti dell'infanzia»

Palmi, il dipartimento provinciale Lavoro FDI premia l’azienda Poly2Oil

Il responsabile provinciale Emiliano Pezzani ha consegnato all'azienda un'attestazione di merito per il lavoro svolto

Operazione Olimpo, Filcams: «Sul turismo la Regione apra gli occhi»

Dopo l'operazione di ieri, la FILCAMS vuole un confronto istituzionale urgente

Reggio, centinaia di studenti al flash mob artistico promosso dalla Città metropolitana per la Giornata della Memoria

Il sindaco facente funzioni Carmelo Versace ed il Delegato alla Cultura Filippo Quartuccio hanno accolto gli studenti sulla scalinata del Teatro Cilea, ricordando l'importanza di celebrare una giornata che "chiama in causa ognuno di noi, come uomini e cittadini, prima ancora che da istituzioni"

Operazione Olimpo, Filcams: «Sul turismo la Regione apra gli occhi»

Dopo l'operazione di ieri, la FILCAMS vuole un confronto istituzionale urgente

Assalto al portavalori, rapina eseguita con modalità paramilitare

L'operazione è stata ribattezzata "Terramala" ed ha portato all'arresto di 7 persone

Rapina da 700mila euro a un portavalori: arrestate 7 persone

I militari del comando provinciale hanno eseguito misure cautelari per reati in materia di armi e ordigni esplosivi, lesioni personali aggravate, danneggiamento, furto, ricettazione e rapina