HomePoliticaCarmelo Versace entra nella Giunta nazionale delle Città dell’Olio

Carmelo Versace entra nella Giunta nazionale delle Città dell’Olio

Pubblicato il

Carmelo Versace, Sindaco facente funzioni della Città Metropolitana di Reggio Calabria entra nella Giunta nazionale della grande rete che riunisce 440 Enti e città a vocazione olivicola di tutta Italia. Ad eleggerlo all’unanimità su proposta del Presidente Michele Sonnessa è stato il Consiglio nazionale riunitasi online.

Con questo riconoscimento la Calabria ottiene una rappresentanza forte che premia il lavoro prezioso realizzato dal coordinamento regionale sul territorio per dare slancio al settore olivicolo e promuovere lo sviluppo dell’oleoturismo attraverso la partecipazione a grandi eventi come la Camminata tra gli olivi, la Merenda nell’Oliveta e il Concorso nazionale Turismo dell’Olio.

«Desidero congratularmi a nome di tutta l’associazione con Carmelo Versace a cui accordiamo tutta la nostra fiducia convinti che darà un contributo fondamentale alla crescita dell’Associazione anche in questo nuovo ruolo di responsabilità – ha dichiarato il Presidente delle Città dell’Olio Michele Sonnessa – la Calabria è una regione strategica per noi e proprio a partire dalle sinergie che si stanno creando su questo territorio e con la Regione, continueremo a lavorare per trasformare il turismo dell’olio in un’opportunità di sviluppo per le economie locali e una fonte di reddito non solo per gli olivicoltori ma per tutta la filiera che comprende ristoratori e operatori turistici».

«Sono estremamente lusingato per questa nomina che mi pone in una condizione di maggiore responsabilità non solo a livello locale ma anche a livello nazionale. Sono grato a tutta l’associazione nazionale e in particolar modo al Presidente Michele Sonnessa per aver riposto in me questa fiducia e che spero di ricambiare con il lavoro che andremo a svolgere nell’esclusivo interesse nazionale del nostro olio EVO.” ha dichiarato il neoeletto membro di Giunta Carmelo Verace.

«È un onore e, al tempo stesso, una grande sfida da cogliere – ha aggiunto Versace che, nel ringraziare il Presidente Sonnessa e il Direttore Balenzano, ha sottolineato «la grande opportunità di poter contribuire a confermare e migliorare il secondo posto della Calabria nella classifica dei produttori di olio in Italia. Adesso – ha spiegato il rappresentante di Palazzo Alvaro – sarà importante mettere in rete tutti gli amministratori calabresi perché si raccolga la sfida e si faccia fronte comune con la Regione Calabria che, sotto questo aspetto, deve ancora crescere. Ciò che serve è una convergenza sulle politiche nazionali di settore che riconoscono la valenza dell’associazione quale strumento utile alla valorizzazione dei territori».«Intorno ai nostri uliveti – ha continuato – si possono costruire strategie di crescita da sviluppare su più fronti: dalle attività produttive, alle colture ecosostenibili fino ad un turismo che fa dell’ecologia e della filiera enogastronomica un punto di forza. In questo campo, la Calabria può puntare su peculiarità difficili da ritrovare nel resto del Paese. C’è, dunque, un nuovo modo di intendere e interpretare l’olio quale risorsa genuina per accompagnare i nostri pasti, protagonista indiscusso della “Dieta Mediterranea” e risorsa dalle incredibili potenzialità per i territori sui quali si produce».«Condividiamo appieno – ha ricordato – gli obiettivi che si prefigge l’associazione e che mirano alla divulgazione della cultura dell’olivo e dell’olio di oliva di qualità, tutelando e promuovendo l’ambiente ed il paesaggio olivicolo. Noi, come Città Metropolitana di Reggio Calabria, da tempo stiamo programmando e attuando percorsi in grado di facilitare la diffusione della storia dell’olivicoltura, nella consapevolezza che i cittadini, intesi oltre la semplice accezione di consumatori, possano avere garanzie sulla bontà delle produzioni locali. Ricordo, per esempio, la bellissima “Camminata tra gli olivi”, organizzata nell’ambito della Giornata nazionale promossa proprio dalla “Città dell’olio” con il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente, delle Politiche agricole e della Cultura e della Lilt. Fu quella, insieme al consigliere delegato Giuseppe Giordano, una splendida occasione per conoscere e riscoprire luoghi e territori unici come la tenuta “Le Tre querce” di Persicara di Sant’Anna a Seminara».

«Insomma – ha concluso Carmelo Versace – la strada è tracciata e non si può più tornare indietro. L’olio è vita dalle nostre parti e la Calabria intera, adesso, ha un proprio punto di riferimento ed una grande occasione da cogliere per il rilancio di un settore determinante per le economie dei nostri territori».

Ultimi Articoli

Gioia, un arresto per maltrattamenti alla compagna

Operazione della polizia di Stato

Legge regionale sugli impianti radioelettrici, Mattiani (FI): «Garantita la tutela sanitaria»

Grande la soddisfazione espressa dal Consigliere regionale di maggioranza Giuseppe Mattiani (FI) all'esito del...

Gioventù Nazionale Calabria a Bruxelles per un focus su Sud, finanza e rilancio

Nelle giornate del 21 e 22 settembre il Presidente Regionale di GN Calabria, Giuseppe...

Legge regionale sugli impianti radioelettrici, Mattiani (FI): «Garantita la tutela sanitaria»

Grande la soddisfazione espressa dal Consigliere regionale di maggioranza Giuseppe Mattiani (FI) all'esito del...

Gioventù Nazionale Calabria a Bruxelles per un focus su Sud, finanza e rilancio

Nelle giornate del 21 e 22 settembre il Presidente Regionale di GN Calabria, Giuseppe...

Decreto Sud, la Giunta di Taurianova si riunisce per la nuova programmazione

Il sindaco di Taurianova Roy Biasi ha riunito la Giunta per una riunione operativa,...