HomePoliticaAnniversario della Liberazione: l’insulto pubblico all’Italia e agli italiani

Anniversario della Liberazione: l’insulto pubblico all’Italia e agli italiani

Pubblicato il

  • Rosario Schiavone
 

Ci sono date diventate ricorrenze nella storia del nostro Paese, e quella del 25 Aprile è – senza indugio – una tra le più significative.

75 anni fa l’Italia veniva liberata dal Fascismo grazie al sacrificio dell’Esercito e dei partigiani, e da allora il 25 Aprile è sinonimo di festa, libertà, rinascita. 

«A celebrazione della totale liberazione del territorio italiano, il 25 Aprile è dichiarato festa nazionale», si legge nel decreto emanato da Re Umberto II, su iniziativa dell’allora Presidente del Consiglio De Gasperi.

Una festa, dunque, ma che purtroppo non è percepita come tale da tutti.

È di questa mattina la pubblicazione di un post sul profilo Facebook dell’ex vice sindaco di Gioia Tauro Rosario Schiavone, attuale referente del locale Circolo “Fratelli d’Italia” e impiegato alla Regione Calabria, in cui è forte l’offesa all’Italia e agli italiani.

«Dicono gli esperti di genetica che il dna degli italiani è il più variegato d’Europa. Forse perché l’Italia è un “corridoio migratorio” naturale, e da sempre è terra di invasione e di conquista. Il risultato è che siamo un popolo bastardo e traditore, opportunista e sempre in vendita come le zoccole. Buon 25 Aprile traditori e zoccole».

Parole pesanti ed offensive, che fanno male ad un Paese che più che un corridoio migratorio, è un porto che accoglie chi fugge da situazioni estreme di pericolo, chi proviene da quei Paesi in cui vigono dittature che causano persecuzione e repressione.

Proprio come quel fascismo del quale oggi se ne celebra la liberazione.

Il post è stato successivamente rimosso, non dal suo autore ma da Facebook, a seguito della segnalazione di un utente.

Un post attaccabile da più parti: sicuramente a spiccare è la brutalità della terminologia utilizzata, ma se volessimo fare le pulci al contenuto, rileveremmo ad esempio che non vi è alcuna teoria di genetica che dimostra che le specie più deboli sono quelle non contaminate.

Charles Darwin, il padre della Teoria dell’evoluzione, sostenne come sia l’ambiente a selezionare le mutazioni in base al criterio della vantaggiosità: i geni portatori di vantaggio adattivo saranno trasmessi alle generazioni successive, e la trasmissione di questi, di generazione in generazione, favorirà l’affermazione dei geni buoni.

L’evoluzione della specie, dunque, è affidata al raggiungimento di un equilibrio tra popolazione e ambiente che durerà fino al prossimo cambiamento ambientale che, quindi, innescherà un nuovo fenomeno evolutivo.

Non c’è modo, dunque, per cui le teorie scientifiche accreditate possano aiutare a sostenere idee politiche, se idee si possono chiamare, il cui unico obiettivo è sostenere l’odio e la paura, al posto della convivenza civile e democratica.

Ultimi Articoli

Controlli anti “furbetti” del contatore: 9 denunce nella Piana di Gioia Tauro

Oltre ai privati, denunciato anche un imprenditore agricolo di San Giorgio Morgeto

Carcere di Palmi, al via un percorso di sostegno alla genitorialità per i detenuti

L'iniziativa è organizzata dalla Camera Minorile "Malala" di Palmi

Ossama Benkhalqui: da Gioia Tauro a X Factor, il viaggio di un giovane talento

Ex giocatore della squadra di calcio della città, oggi sogna di diventare un cantante di successo. Intervista al 19enne marocchino che si ispira aò rapper napoletano Geolier

Rosarno, oggi l’inaugurazione di “Villa Santelli” sorta su un bene confiscato

L'immobile è appartenuto alla famiglia Cacciola; UniReggio l'ha trasformato in un polo di servizi per la comunità

Simona Scarcella lancia la sua campagna elettorale promettendo una rinascita

Si iniziano a infuocare i palchi per le Elezioni Amministrative 2024 a Gioia Tauro,...

Aldo Alessio risponde a Simona Scarcella dopo il comizio di apertura

Riceviamo e Pubblichiamo: Francamente non sapevo di essere diventato il quinto candidato a sindaco di...

Il “FARO” si accende sugli impegni di SORICAL a Palmi

Costruttivo incontro con la SORICAL per illustrare le novità per il prossimo futuro.