HomeSocietàA Laureana si rinnova l'atto di devozione alla Vergine del Carmelo

A Laureana si rinnova l’atto di devozione alla Vergine del Carmelo

Pubblicato il

Di Salvatore Larocca – Anche quest’anno si è rinnovato l’atto di fede dei laureanesi alla Vergine Maria del Carmelo, a devozione di quel tragico evento sismico del 5 febbraio del 1873 tramandato da generazioni.

Quel giorno, sulle macerie del sisma, qualcuno intravide l’opera divina della Vergine Maria a protezione della cittadinanza.

Il 5 febbraio al termine della messa si è mossa l’ormai storica processione del simulacro della Madonna del Carmelo, vestita con il suo abito da carmelitana a simboleggiare la terra e bianco per il candore del Cielo; il corteo è partito dalla chiesa Matrice ed è giunto al Belvedere, punto più alto del centro urbano.

Qui un un momento di grande misticità, con l’effige della Madonna rivolta verso il centro abitato, ancora a motivo di protezione, e a seguire le litanie da parte dei fedeli e il canto mariano “Sub tuum praesidium”.

Ultimi Articoli

Intimidazione a Monsignor Nostro, la solidarietà del Gruppo Goel

«Certi dell'intervento fattivo delle forze dell'ordine»

La Polizia locale di Palmi in campo per il contrasto al gioco d’azzardo: sanzioni per 30mila euro

Dai controlli sono emerse diverse violazioni da parte dei gestori delle sale e dei distributori dei giochi

Il Rotary Club di Polistena promuove il convegno “Ambiente e cute”

Si è svolto a Polistena, nel Salone delle feste, un importante convegno su “Ambiente e...

Intimidazione a Monsignor Attilio Nostro, bossolo di pistola in curia

Episodio denunciato dal presule segue gesti analoghi a parroci

Il Rotary Club di Polistena promuove il convegno “Ambiente e cute”

Si è svolto a Polistena, nel Salone delle feste, un importante convegno su “Ambiente e...

Anche a Melicucco il muro della memoria per le vittime del covid

Un muro bianco riempito di cuori rossi per ricordare chi, nel tristemente famoso periodo...

L’Arma dei carabinieri tra gli alunni della scuola primaria per dire insieme no al bullismo

I militari hanno incontrato gli studenti del "Marvasi-Vizzone" di Rosarno nell'ambito del progetto "Cultura della legalità"