HomeCronacaA Rosarno in corso l'operazione Califfo contro la cosca Pesce

A Rosarno in corso l’operazione Califfo contro la cosca Pesce

Pubblicato il

Il pizzino di Francesco Pesce

ROSARNO – I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria e il ROS stanno eseguendo un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, nei confronti di 11 persone legate alla cosca Pesce di Rosarno, responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso.

Inoltre i Carabinieri di Gioia Tauro e il locale Commissariato di P.S. stanno operando un’ordinanza di custodia cautelare, nei confronti dei genitori e del fratello della testimone di giustizia Maria Concetta Cacciola, che si è suicidata nell’agosto del 2011

Secondo l’accusa, i genitori della testimone, Michele Cacciola e Anna Rosa Lazzaro, ed il fratello avrebbero fatto pressioni su di lei, anche con l’uso della violenza per indurla a interrompere la collaborazione che aveva avviato nel maggio del 2011 con i magistrati della Dda di Reggio Calabria.

Le indagini effettuate per scovare il latitante Giuseppe Pesce hanno consentito di individuare i soggetti a cui era stata affidata la direzione strategica e operativa della cosca, dopo gli arresti che l’hanno fortemente indebolita.

In particolare l’operazione Califfo si fonda sul sequestro di un pizzino scritto da Francesco Pesce, sulle dichiarazioni rese da Maria Concetta Cacciola e Giuseppina Pesce e sui riscontri delle intercettazioni telefoniche effettuate.

I particolari dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa, che si terrà alle ore 11 al Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria dai Procuratori della Repubblica di Reggio Calabria e Palmi, Giuseppe Pignatone e Giuseppe Creazzo.

Lucio Rodinò

Ultimi Articoli

Massiva attività di estorsione e assenza di denunce: così la ‘ndrangheta si è presa il territorio

Le parole del procuratore capo di Catanzaro Gratteri, e del Prefetto Messina descrivono una realtà drammatica che inquina fortemente l'economia

Cittanova, al Gentile in scena “Ditegli sempre di sì” di Eduardo De Filippo

In scena martedì 31 gennaio per la XIX Stagione Teatrale

Facoltà di Medicina a Reggio Calabria, riunito il tavolo istituzionale per l’avvio del percorso

Presenti i rappresentanti della Città Metropolitana, del Comune, della Camera di Commercio, dell'Ordine dei Medici e dell'Università Mediterranea.

Nei guai l’ex dirigente della Regione Pasquale Anastasi. L’accusa è di traffico illecito di influenze

Ai domiciliari anche un altro dirigente della Regione, Rodolfo Bova

Massiva attività di estorsione e assenza di denunce: così la ‘ndrangheta si è presa il territorio

Le parole del procuratore capo di Catanzaro Gratteri, e del Prefetto Messina descrivono una realtà drammatica che inquina fortemente l'economia

Nei guai l’ex dirigente della Regione Pasquale Anastasi. L’accusa è di traffico illecito di influenze

Ai domiciliari anche un altro dirigente della Regione, Rodolfo Bova