Tentata estorsione all’impresa che lavorava in piazza I Maggio, due arresti

Palmi, operazione della polizia ccordinata dalla locale Procura

Avrebbero tentato di estorcere del denaro all’imprenditore che stava eseguendo i lavori di riqualificazione di piazza I Maggio, a Palmi, per questo motivo questa mattina due persone di Palmi sono state arrestate dagli agenti del commissariato di Polizia.

Si tratta di D.M. e A.I., di 30 e 31 anni, finiti in carcere al termine di un’indagine coordinata dal pm della Procura di Palmi Anna Pensabene, che ha formulato la richiesta di arresto, accolta dal gip Dionisio Pantano.

Un cambio di passo per la Calabria
Un cambio di passo per la Calabria

I due indagati avrebbero tentato di estorcere una somma di denaro al titolare della ditta che, in sub appalto, stava svolgendo i lavori di rifacimento di uno dei più importanti punti di aggregazione di Palmi, Piazza I Maggio.

Oltre a richiedere più volte al titolare dell’impresa il loro “dovuto” per poter completare il lavoro in tranquillità, in una occasione i due arrestati avrebbero anche bloccato, sulla via del ritorno a casa, i dipendenti dell’impresa edile, ai quali avrebbero addirittura intimato di non recarsi l’indomani a lavoro, facendo intendere, neanche troppo velatamente, possibili ritorsioni.

Gli investigatori del Commissariato di Palmi, diretti dal Commissario Capo Francesco Muraca, coordinati dalla locale Procura, sono riusciti, sia tramite una attenta atività tecnica che con i tradizionali strumenti investigativi, ad accertare quanto avvenuto ed a raccogliere un quadro probatorio importante nei confronti degli autori della tentata estorsione.

 

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab

p2man
p2man
p2man
p2man