TAURIANOVA – Due giovani di Taurianova, Agostino Pratticò di 29 anni e Francesco Giovinazzo di 25, sono da questa mattina agli arresti domiciliari con l’accusa di detenzione e cessione a titolo oneroso di sostanza stupefacente.

L’operazione è stata eseguita dagli agenti della Squadra Mobile di Reggio Calabria, guidata da Renato Cortese, in collaborazione con gli uomini del Commissariato di Taurianova, diretto da Andrea Ludovico.

L’ordinanza applicativa della misura cautelare è stata emessa dal gip del tribunale di Palmi Fulvio Accurso, su richiesta del sostituto procuratore Antonio D’Amato.

Una terza persona è al momento latitante. A uno degli indagati sono stati inoltre contestati specifici episodi di violazione di misure di prevenzione antimafia.

Nel corso dell’operazione, gli agenti hanno effettuato una serie di perquisizioni e hanno rinvenuto bilancini di precisione, carta stagnola ed altri oggetti, utilizzati generalmente da chi spaccia droga.

Lucio Rodinò