San Ferdinando, ancora tensione per il rilascio dei documenti ai migranti

E' stata l'amministrazione comunale a rendere noto l'episodio con un comunicato diffuso sulla pagina facebook istituzionale

La foto postata sulla pagina facebook del comune di san Ferdinando

E’ stata una mattinata molto tesa quella che hanno vissuto oggi gli impiegati dell’ufficio anagrafe del comune di San Ferdinando.

Come accade quasi ogni giorno alcuni di migranti che vivono nella zona industriale sono andati all’ufficio comunale per chiedere il rilascio dei documenti.

Uno di loro, Sanneh Alhagie, dopo aver lamentato difficoltà di comunicazione ha iniziato a gridare e a creare disordini all’interno dell’ufficio.

Secondo quanto riportato in serata da una nota diffusa sulla pagina facebook del comune di San Ferdinando, in un primo momento l’uomo è stato calmato e allontanato dal Comune da alcuni carabinieri chiamati da un dipendente comunale.

Appena i militari hanno lasciato il palazzo comunale però l’uomo è rientrato nell’ufficio lanciando in aria alcuni documenti che erano su un tavolo posto all’ingresso.

L’uomo sarebbe stato nuovamente allontanato dall’edificio ma a quel punto è arrivato in comune il vicesindaco Di Lorenzo che avvisato di quanto stava accadendo ha ritenuto opportuno chiamare nuovamente i carabinieri.

Il vicesindaco – sempre secondo la nota dell’amministrazione comunale – avrebbe inviato i dipendenti comunali a sporgere denuncia. Dopo aver rilevato che i tre dipendenti comunali non erano intenzionati a procedere Di Lorenzo ha denunciato l’accaduto telefonicamente alla sala operativa dei carabinieri del Gruppo di Gioia Tauro.

“L’amministrazione comunale – si legge ancora nella nota – approfondirà rapidamente tutte le dinamiche relative all’evento, dalla fase iniziale a quella conclusiva, ivi incluse le riprese video indebitamente effettuate all’interno di un’area inibita al pubblico”.

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab

p2man
p2man
p2man
p2man