Primarie Pd, Teresa Surace a sostegno della mozione Cuperlo
3 dicembre 2013

teresa suraceRiceviamo e pubblichiamo:

Ho ventun’anni e sostengo Gianni Cuperlo. È una contraddizione? Credo di no. Hanno detto alla mia generazione che bisognava stare tranquilli, perché il mercato ci avrebbe reso ricchissimi. Dicevano che la precarietà ci avrebbe risolto il problema della noia, che i partiti non servivano più. Non è andata proprio così. Siamo arrivati a ritenere accettabile che l’amministratore di una multinazionale Italiana qualunque guadagnasse centinaia di volte lo stipendio di un proprio dipendente, mentre dal sud milioni di ragazzi continuano ad emigrare per trovare un posto di lavoro.

Abbiamo deciso con forza di sostenere la mozione Cuperlo, dopo tante riflessioni insieme a molti  ragazzi perché il PD deve essere concreto, con un programma chiaro, senza incertezze. L’Italia è un grande paese, può e deve trovare la propria strada per il futuro. Vogliamo restituirle dignità, dando voce alla gente senza lavoro, alle famiglie costrette a sostenere i propri figli fino a quarant’anni. Abbiamo individuato tra le parole di Cuperlo la concretezza di cui parliamo.

Chiarissimo sulla necessità di accantonare la politica delle privatizzazioni, rivelatesi spesso vere e proprie svendite, è limpido sulla necessità di ricostruire l’’Italia partendo dalla scuola. Abbiamo ribadito al Governo che vanno attuate misure vere per il lavoro: reddito minimo d’inserimento. Due parole d’ordine: Diritti e Innovazione. Bisogna puntare sulla un sistema di imprese che dia valore alle conoscenze delle persone, acquisite nel lavoro, nello studio e nella vita. Gianni parla di “rivoluzione della dignità”, è questo che ci convince: restituire a ciascun uomo la dignità di essere tale, ovunque e comunque.

Per questo la decisione di lanciarci in questa nuova avventura. Avrò l’onere e l’onore di rappresentare le idee dei tanti giovani palmesi, della piana e di tutta la Provincia. Porteremo in assemblea nazionale le rivendicazioni di un territorio che ha tanto da dire, e aspetta di farlo da così tanto tempo. L’ospedale nuovo della Piana non va raccontato, va costruito. Il porto non può rimanere un problema, dobbiamo immaginarlo come opportunità. A Gennaio saranno rimodulati i fondi strutturali europei, ci batteremo affinché vengano promossi progetti per costruire un sistema di mobilità integrata della Piana, imprese agricole a kilometro 0, riqualificazione urbana delle nostre città. Vuol dire impegnare il nostro popolo e le istituzioni a costruire una Piana diversa. Vuol dire metterci a disposizione un partito, noi.

Chi c'é online

122 visitatori online
101 ospiti, 21 bots, 0 membri
Mappa dei visitatori
new era detroit tigers 4th of july caps new era nfl hats nfl logo columbia sportswear outlet wholesale new era 59 fifty hats spyder ski jackets new era cap spyder ski jackets cheap new balance 574 youth new era dc hats spyder womens jacket custom new era snapback hats
Accedi | Disegnato da Inquieto Notizie
Associazione Culturale "Web, Informazione e Cultura" via Corrado Alvaro, 13 - 89013 Gioia Tauro - inquietonotizie.it - Reg. Trib. Palmi 1/11 p.iva 02683180802