Nell’ultima seduta di Giunta Comunale del 2016, tenutasi il 30 dicembre, il Comune di Palmi ha deliberato l’autorizzazione alla sottoscrizione del contratto decentrato per gli anni 2015 e 2016 e la proroga del contratto per i Lavoratori di Pubblica Utilità ed i Lavoratori Socialmente Utili per l’anno 2017.

Lo comunicano attraverso una nota stampa il sindaco di Palmi Giovanni Barone e l’assessore al personale Filippo Calabrò.

Tanto per il decentrato relativo all’anno 2015, quanto per quello inerente l’anno 2016, l’organo di revisione ha attestato che gli oneri della contrattazione collettiva decentrata integrativa sono compatibili con i vincoli di bilancio e coerenti con i vincoli stessi posti dal CCNL.

Il quadro di sintesi delle risorse prevede per entrambi gli anni la somma di 319mila 767,34 euro, per un totale di 639mila 534,68 euro.

Quanto alla proroga del contratto con gli LPU/LSU, la delibera consente di proseguire il rapporto lavorativo con 10 unità, recependo la Circolare numero 383423 del 22 dicembre 2016 emanata dal Dipartimento Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali della Regione Calabria.

Si tratta, in particolare, del contratto di lavoro a tempo determinato e parziale verticale al 72,22 %, per 26 ore settimanali.

Tale proroga è in linea con quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2017 che ha autorizzato una spesa pari a 50 milioni di euro a titolo di compartecipazione dello Stato e dalle Leggi Regionali di bilancio previsionale, con le quali è stato previsto lo stanziamento di 38 milioni di euro a titolo di compartecipazione regionale.