Gioia, Kairòs scrive ai commissari

La lettera aperta della presidente Milena Marvasi Panunzio e del direttivo dell'associazione

Bruno Zappone, Milena Marvasi, Giovanni Barone

Riceviamo e pubblichiamo:


A nome mio personale e dell’Associazione Culturale Kaipòs, di cui mi onoro di essere la Presidente, sento la necessità di prendere carta e penna e scrivere alle S.V. della nostra tristezza e grande preoccupazione per la città Gioia Tauro che si presenta in un degrado mai avuto prima.

Un cambio di passo per la Calabria
Un cambio di passo per la Calabria

Sono sempre stata, anche per la mia professione, rispettosa verso le Istituzioni che hanno governato e quelle attuali ma desidero porre all’attenzione delle S.V. vostre i gravi problemi che ci affliggono.

Abito in Via Rimembranze (una delle arterie principali del territorio) ma conosco bene la situazione di tutti i quartieri della città: spazzatura, sporcizia e animali di tutti i generi, non si può uscire da casa che uno sciame di zanzare ci assale, le dannose farfalline (che hanno distrutto tutte le piante esterne ornamentali) ci volano intorno, i topi passeggiano indisturbati, e lo schifo degli scarafaggi che hanno invaso i pozzetti che dovrebbero essere ispezionati e disinfettati spesso e dai quali, attraverso i tubi di scarico, hanno fatto “ingresso festoso” nelle varie abitazioni e si sono introdotti anche nella mia cucina; siamo stati danneggiati e ci sentiamo abbandonati e avviliti.

Abbiamo smontato per tre volte i mobili della suddetta e continuamente e giornalmente si fa disinfestazione; ho anche chiesto l’intervento del Comune, mi hanno risposto di non avere l’autospurgo per la pulizia dei pozzetti e né denaro.

Purtroppo i guai continuano per non parlare del campo sportivo “Cesare Giordano”, quasi completati i lavori all’interno ma lungo i marciapiedi dello stesso una discarica. Ciò avviene in altre strade: erbacce e vari cumuli di immondizia in ogni angolo. Voglio ricordare alle S.V. l’arrivo delle piogge con l’autunno: un grosso problema è il fiume Budello, sporco e pieno di detriti e canne altissime; deve essere pulito subito altrimenti esonderà con conseguenze tragiche. Disagi dovunque, le persone anziane sono costrette a lasciare la spazzatura davanti casa e non poter andare alla discarica provvisoria, dove prima quella strada conduceva verso un mare splendido. Purtroppo, per necessità, sono andata nella zona suddetta ma ritornata a casa con nausea e vertigini.

Mi auguro che le S.V. credano alle mie parole e mi permetto di consigliarVi una passeggiata – “ispezione” nel centro e nelle periferie del Comune per rendervi conto personalmente della gravità di ciò che succede.

Alcuni cittadini e tra questi anch’io, abbiamo pulito i marciapiedi perfettamente ma della immondizia che ne facciamo? Per non dire del campo che, a guardarlo, una sofferenza atroce ci attanaglia, si dice che sia sequestrato ma nessun cartello è affisso!! Vi prego, fate qualcosa, sono impegni di spesa di natura ordinaria.

Se le S.V. sono state nominate dal Ministero, a nostro modesto parere, bisogna risistemare la città, sotto ogni punto di vista, specialmente quello igienico – sanitario, di capitale importanza, altrimenti ci sarà qualche grave epidemia. Sicuramente il Governo Centrale è stato sapientemente informato, delle condizioni in cu si trova la città di Gioia Tauro, dalle S.V. che si dedicheranno al più presto alla sua ripresa culturale, sociale, economica e soprattutto legale.

Siamo fiduciosi della Vostra sensibilità e disponibilità e delle Vostre valide capacità “del fare” e organizzative di Chi, come Istituzioni, governa la città di Gioia Tauro a cui ci sentiamo legati affettivamente e, nonostante tutto un forte senso di appartenenza ci rende consapevoli che bisogna “dire”, nei limiti della legalità e della correttezza, il proprio pensiero, per migliorare noi stessi e in special modo il nostro territorio.

Capiamo la grave situazione finanziaria che non sarà risolta aumentando il costo dell’acqua “come si dice”. Chiediamo venia se abbiamo osato partecipare alle S.V. il nostro pesante stato d’animo.

Grazie per ciò che farete, anche, insieme, se lo vorrete. In attesa di un cortese riscontro inviamo cordiali saluti.

La Presidente
Prof.ssa Milena Marvasi
Il DIRETTIVO
dell’Associazione Culturale “KAIPÒS”

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab

p2man
p2man
p2man
p2man