Frode fiscale, indagati 3 imprenditori di Gioia Tauro

L'indagine dei finanzieri nei confronti di una società cooperativa della piana operante nel settore della commercializzazione di prodotti agricoli

guardia-di-finanza

Beni mobili, conti correnti bancari e fondi patrimoniali, per un valore di circa un milione di euro, sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza del Gruppo di Gioia Tauro a tre imprenditori della piana di Gioia Tauro.

Sono accusati, a vario titolo, di omessa e infedele dichiarazione e di occultamento di scritture contabili.

Un cambio di passo per la Calabria
Un cambio di passo per la Calabria

Il provvedimento, disposto dal Gip di Palmi su proposta della Procura, è scaturito da un’indagine dei finanzieri nei confronti di una società cooperativa della piana operante nel settore della commercializzazione di prodotti agricoli.

Il controllo ha fatto emergere una frode fiscale per un ammontare complessivo di materia imponibile occultata al fisco pari a oltre 4 milioni di euro con conseguente evasione d’imposte dovute per oltre un milione.

Il provvedimento di sequestro preventivo è finalizzato al recupero di quanto dovuto e non versato al fisco e riguarda sia le disponibilità della società sia quelle dei tre denunciati.

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab

p2man
p2man
p2man
p2man