Droga al porto, le condanne del processo “Vulcano”

Il Gup di Reggio Massimo Minniti ha infatti disposto 22 condanne nei confronti dell'organizzazione che importava droga dal Sud America, attraverso il porto di Gioia e di Livorno

La Msc Poh Lin
La Msc Poh Lin

Nella giornata di ieri sono arrivate le condanne per gli imputati dell’operazione Vulcano che ha smascherato un gruppo di narcotrafficanti della Piana di Gioia Tauro.

Il Gup di Reggio Massimo Minniti ha infatti disposto 22 condanne nei confronti dell’organizzazione che importava droga dal Sud America, attraverso il porto di Gioia e di Livorno.

Un cambio di passo per la Calabria
Un cambio di passo per la Calabria

Tra i condannati diversi esponenti delle cosche Pesce di Rosarno, Molè e Piromalli di Gioia Tauro, Alvaro di Sinopoli e Crea di Rizziconi.

Le condanne

– Le condanne più alte (20 anni) sono state inflitte ad Antonino Pesce (classe 1982) e aMichele Zito, ritenuti dagli inquirenti ai vertici dell’organizzazione.

Queste le altre decisioni: Pacifico Belcastro, 12 anni e 4 mesi di reclusione; Tonino Belcastro, 1 anno e 8 mesi; Daiana Concas, 5 anni e 2 mesi; Tomaso Concas, 8 anni e 8 mesi; Rosario Cunsolo, 13 anni e 4 mesi; Luigia Di Casola, 8 anni e 8 mesi; Salvatore Etzi, 18 anni; Francesco Ferraro, 10 anni e 8 mesi; Francesco Gioffrè, 14 anni; Ernesto Madafferi, 18 anni; Giovanni Manglaviti, 12 anni; Gregorio Marchese, 10 anni e 8 mesi; Luca Martinone, 8 anni; Giuseppe Nicolaci, 10 anni e 8 mesi; Giuseppe Pataffio, 16 anni; Antonio Pavia, 14 anni; Gabriello Savarese, 5 anni e 10 mesi; Achille Rocco Scutellà, 8 anni; Gaetano Tomaselli, 13 anni e 4 mesi; e Caterina Ursida, 7 anni e 8 mesi.

The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab
The studio wedding Lab

p2man
p2man
p2man
p2man